Buon giorno! oggi è Domenica 22 Settembre 2019 ore 10 : 18 - Visite 574917 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «00066»

CLASSIFICAZIONE: 5
TIPOLOGIA: AFFINE
AUTORE: FLAVIO PELLICONI
TITOLO: RESTAR SANI LAVORANDO
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

Restar sani lavorando

(di Flavio Pelliconi
Lista risveglio@yahoogroups.com ])


Gli sciocchi sono dediti alla distrazione, gente di poco intendimento! Il
saggio, invece, custodisce l'attenzione come la ricchezza più preziosa
(Dhammapada, 26).

L'attenzione non è solo universalmente apprezzata, come abbiamo già detto
più volte, ma è anche fonte di gratificazione per chi è attento. Per
esempio, è grazie all'attenzione che ci "divertiamo" a vedere uno
spettacolo. L'attenzione si concentra sulla scena e sulla trama e noi
seguiamo attenti (e "divertiti") lo svolgersi della finzione. Però se
durante lo spettacolo qualcuno viene ad avvertirci che è capitato qualcosa
di grave a una persona cara, l'incanto finisce. Lo spettacolo è sempre
quello, ma non ci "diverte" più, perché la nostra attenzione è (pre)occupata
altrove.

Facendo il correttore di bozze, ebbi, anni fa, sul lavoro uno scambio d'idee
con un collega. Il lavoro di correzione è ripetitivo e, soprattutto, capita
spesso di dover leggere cose che non interessano affatto. Il collega mi
chiese: "Ma tu, quando leggi, ti concentri, oppure pensi agli affari tuoi?
Perché se presti attenzione alle bagole che leggi diventi matto".

Bisogna sapere che un correttore esperto può leggere un testo, per cosi'
dire, con l'occhio sinistro, trovare tutti gli errori, vistarlo per la
stampa e giungere alla fine del lavoro senza ricordarsi nemmeno di che cosa
parli la bozza che ha appena corretto. è uno dei miracoli che può produrre
la meccanicità della mente.

Risposi che la tentazione di portare l'attenzione al televisore interno che
proietta casualmente, e frammiste, tutte le mie telenovele interiori era
costante, ma che io mi sforzavo di prestare attenzione a quel che facevo,
perché m'ero reso conto che lavorare in quello stato di divorzio mentale dal
lavoro era nocivo. E che, se c'era un modo di diventare matto, era proprio
di lavorare "soprappensiero". Perciò la ricetta che io applicavo era di
trattare il lavoro come una meditazione e la meditazione come un lavoro,
perché se non fossi riuscito a mettere attenzione in quel che facevo durante
il lavoro, non sarei riuscito a metterla nemmeno nella meditazione seduta, o
in quella camminata. Né in qualunque altra cosa.

Praticando l'attenzione cosciente sul lavoro ci si accorge presto che la
mente si stanca di meno e che è possibile provare interesse anche per un
lavoro ripetitivo, perché l'interesse per ciò che si sta facendo dipende in
gran parte dalla qualità dell'attenzione che impieghiamo. Questo è il
segreto del Karma Yoga.
L'attenzione è la via che conduce all'immortalità, la disattenzione è la via
che conduce alla morte; coloro che sono attenti non muoiono, coloro che non
sono attenti sono già come morti.

Una volta compresa distintamente questa differenza, il saggio intento nella
pratica dell'attenzione ne trae diletto, rallegrandosi d'appartenere al
regno degli eletti (Dhammapada 21 e 22)

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore