Buon giorno! oggi è Lunedì 21 Ottobre 2019 ore 1 : 49 - Visite 592201 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «00190»

CLASSIFICAZIONE: 3
TIPOLOGIA: YOGA
AUTORE: PARAMAHANSA YOGANANDA
TITOLO: NEL MOMENTO IN CUI VI DATE PER VINTI, PER VOI È FINITA: 3 MODI DI SUPERARE IL KARMA
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

Tratto da:


(di Paramahansa Yogananda)

Tre modi di superare il karma -

Se volete superare il karma, cercate di comprendere e mettere in pratica
queste verità:

Prima: Quando la mente è forte e il cuore è puro, siete liberi.
e' la mente che vi fa percepire il dolore fisico. Quando i vostri pensieri
sono puri e la mente è forte non potete subire gli effetti dolorosi di un
cattivo karma. Questa è una bella scoperta che ho fatto.

Seconda: Nel sonno subcosciente siete liberi.

Terza: Quando entrate in estasi; e vi identificate
con Dio, non avete più karma. Per questa ragione i santi dicono: "Pregate
incessantemente". Quando pregate e meditate senza sosta entrate nel regno
della supercoscienza, dove il dolore non può raggiungervi.

Potete essere liberi dal karma anche ora, se seguirete questi princìpi. Se
le sofferenze karmiche vi tormentano, andate a dormire. Oppure coltivate
pensieri puri e temprate la mente, dicendo a voi stessi: "Sono al
di sopra di tutte queste cose". Meglio ancora, nella profonda meditazione,
entrate nel regno divino della supercoscienza. La beatitudine che si prova
in questo stato è la vera natura dell'anima che voi avete dimenticato
identificandovi per troppo tempo con il corpo. Dovete riconquistare lo stato
beato dell'anima.

In genere siete liberi dalla consapevolezza del corpo soltanto otto ore al
giorno. Nelle rimanenti sedici ore, vi rendete infelici perché siete schiavi
del corpo. Soffrirete molto meno se sarete felici e non concentrerete la
mente sulle vostre difficoltà. Ma se saprete rimanere in estasi scoprirete
di
essere liberi dal karma per ventiquattro ore al giorno.

- Distruggete il karma cattivo con le azioni giuste -

Non accettate l'idea di rimanere per sempre schiavi del karma. Negatelo.
Buono o cattivo che sia, non dovete subirne le limitazioni. Dovete avere un
buon
karma per distruggere il karma cattivo. Poi superateli entrambi.

Offrite il vostro karma a Dio. Egli vi aiuterà, se gli chiederete di farlo.
Non si tratta di ottenere privilegi speciali, ma se abbiamo fede in Dio,
tutto è possibile. e' la sua grazia che conta e che si manifesta
quando facciamo la nostra parte, comportandoci come figli di Dio. Se non
riuscite a controllare i dispiaceri e le difficoltà, cercate di resistere.
Se non tenterete, non approderete a nulla. Non arrendetevi di fronte alle
avversità.

Ogni volta che qualcosa vi abbatte, rialzatevi e dite: "Adesso va
tutto bene". Nel momento in cui vi date per vinti, per voi è finita, vi
condannate a essere prigionieri del karma. Voi stessi siete il giudice.
Quali che siano le vostre difficoltà, se dite: "Va tutto bene", potete
superarle,
ma se dite: "Non posso", rimanete imprigionati dietro le sbarre del vostro
karma.

Se riconoscete un errore e decidete di non ripeterlo, anche se sbaglierete
ancora, lo sbaglio sarà meno grave di quello che avreste fatto se non aveste
almeno tentato. Col tempo scoprirete di essere padroni di voi stessi e
liberi dal karma, proprio come è Dio.

Perché essere costretti a cambiare attraverso una serie continua di morti e
rinascite? Perché non cambiate ora? Perché non eliminate i malumori, quando
sapete perfettamente che sono negativi? Perché non vi liberate della
collera?

Quando vi arrabbiate vuol dire che qualcuno ha messo del sale sulle ferite
del vostro ego. Sarete migliori e più felici se resterete calmi. Lasciate
pure
che gli altri vi schiaffeggino, o vi odino, ma per quanto vi riguarda non
mostratevi mai in collera. Scoprirete allora che nessuno può veramente
ferirvi. Ogni volta che una persona rileva i vostri errori, correggetevi
senza dire nulla. Questo è il modo giusto per ottenere l'autodominio. Il mio
guru
Sri Yukteswar era proprio così,. come un bambino. Non odiate nessuno, non
abbiate simpatie, antipatie o attaccamenti; il bambino si diverte con un
giocattolo; ma, se lo rompe, lo dimentica presto. Se provate un amore
possessivo per qualcosa o per qualcuno ne soffrirete.

Gli impulsi cattivi non vengono soltanto dalla vostra disposizione al male;
a volte Sono una prova di Dio. Pregatelo così:

"Signore, io so che cosa è la virtù, ma non mi sembra di metterla in
pratica. So che cosa è il vizio, ma non riesco a evitarlo. Guidami, Creatore
di tutti
i miei sensi! Tu hai creato il bene e il male, eppure sei libero! Io sono
fatto a tua immagine. Sono circondato dal bene e dal male, ma poiché sono
tuo
figlio, io sono libero!".

Dio è giusto perché ha messo a nostra disposizione la spada della ragione,
che noi possiamo usare per liberarci da questo mondo di illusione. Ma dovete
usare il potere del discernimento di cui Dio vi ha dotati per scegliere le
azioni
giuste e scartare quelle sbagliate, e rimanere mentalmente distaccati dalle
avversità. Non permettete a nessuno dl affermare che le vostre sofferenze, o
i vostri problemi sono karmici. Voi non avete un karma. Samkara ha detto:
"Io
sono una cosa sola con lo Spirito; sono Lui". Quando comprenderete davvero
questa verità, diventerete un dio. Invece, se continuate ad affermare
mentalmente:

"Sono un dio", ma contemporaneamente pensate: "Mi sembra di essere una
creatura mortale", siete mortali. Quando saprete di essere un dio, sarete
liberi.

- L'aiuto del guru -

Il guru vi aiuterà. Dio vi parla e vi guida per mezzo di un guru, colui che
ama Dio giorno e notte, e che ha il solo dovere di infondere nella vostra
coscienza l'amore per lui. Il guru non vuole niente da voi, se non il vostro
sforzo spirituale; non si lascia influenzare, né dal disprezzo, né dalle
lodi.

Ma se vi mettete in sintonia con lui, allora potrà aiutarvi a sollevare il
velo dell'ignoranza dalla vostra coscienza.

Se seguirete i consigli del guru scoprirete di essere liberi. Anche quando
il mio maestro [lo Swami Sri Yukteswar] mi diceva qualcosa che non mi
convinceva affatto, immediatamente vedevo che si realizzava. Molte volte
metteva in
guardia le persone dalle conseguenze delle azioni che intendevano compiere.

Coloro che non lo ascoltavano andavano incontro a delusioni atroci. Un vero
guru vi ammonisce soltanto per aiutarvi a evitare le insidie che incontrate
sul vostro cammino. Alcuni maestri meno grandi perdono la pazienza quando i
discepoli non ubbidiscono. Ma il Maestro diceva solo: "Non pensi che sia
giusto?". Io ripeto le cose una seconda volta; il Maestro le diceva soltanto
una volta. E coloro che non seguivano il suo consiglio scoprivano poi che
avrebbero dovuto farlo.

- Il Kriya Yoga apre la prigione del karma -

Così, miei cari, allontanatevi dal mondo, non rifugiandovi in una grotta
sull'Himalaya, ma nella grotta della mente, dove sarete liberi dal corpo e
dal mondo. Praticate il Kriya Yoga, e raggiungerete sicuramente il successo
sul
sentiero spirituale. Lo so per esperienza. Il potere liberatorio del Kriya
Yoga apre la prigione del karma. Non ho mai trovato, né in Oriente, né in
Occidente una tecnica altrettanto efficace. Tutti i seguaci del Kriya e del
sentiero della Self-Realization Fellowship faranno molta strada. Meditate e
dopo qualche anno vedrete i risultati in voi stessi. Abbiate pazienza, non
aspettatevi risultati immediati. Non è possibile riacquistare la salute, o
diventare ricchi dall'oggi al domani, così dovete lasciare tempo al tempo.
Per creare una nuova abitudine occorrono otto anni. Se mediterete e
metterete in
pratica seriamente il Kriya per otto anni, vi accorgerete di essere sulla
strada dell'autodominio.

Ogni sera, come parte della vostra meditazione, fate questa affermazione e
ripetetela molte volte dentro di voi: "Padre, Tu sei libero dal karma. Io
sono tuo figlio. Sono libero dal karma ora e per sempre". Desidero che
ciascuno
di voi percepisca il significato profondo di questa affermazione.

Tutto ciò che vi ho detto oggi è uno dei miei più importanti messaggi e vi
aiuterà a superare ogni infelicità. Vorrei che non lo dimenticaste mai. I
rimedi materiali, come le medicine, le comodità, il conforto umano,
contribuiscono a lenire il dolore, ma il rimedio più grande è la pratica del
Kriya Yoga e la convinzione che siete una cosa sola con Dio. Questa è la
panacea che allevierà ogni difficoltà, ogni dolore, ogni lutto, è la via che
porta alla libertà dal karma individuale e collettivo.

Il mondo non è la nostra casa; la nostra casa è altrove, nella coscienza
cosmica di Dio. Là, al di là degli atomi, siamo sani e salvi nel regno del
Padre. Io prego per tutti voi:

" Signore, vedo la tua luce. Io prego intensamente perché tutte le anime che
seguono il sentiero della Self-Realization Fellowship siano presto liberate
dalla terribile illusione del loro karma individuale e collettivo.
Nonostante i nostri comportamenti sbagliati, le nostre omissioni, la nostra
ignoranza,
siamo sempre tuoi figli. Ricordacelo sempre; anche dietro le sbarre della
prigione del karma, siamo una cosa sola con te. Non appena chiudiamo gli
occhi, non appena entriamo in estasi, sappiamo di essere fatti a tua
immagine.

Siamo liberi, Signore, il tuo amore ci pervade. Noi ci inchiniamo a te!".

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore