Buon giorno! oggi è Lunedì 21 Ottobre 2019 ore 1 : 50 - Visite 592204 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «00273»

CLASSIFICAZIONE: 3
TIPOLOGIA: YOGA
AUTORE: PARAMAHANSA YOGANANDA
TITOLO: COMINCIA ORA
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

Tratto da:



- di Yoganandaji -

- La fine del mondo si realizza nel samadhi -

Come ultima cosa, la fine del mondo si realizza nel samadhi, o estasi
divina. Esistono due tipi di samadhi. All'inizio, quando cercate di
meditare, la mente fugge in tutte le direzioni e credete di non riuscire a
interiorizzarvi profondamente. Ma se sedete tranquilli e continuate a
meditare, senza darvi per vinti, comincerete a sentire il meraviglioso
silenzio di Dio.

Quando la vostra mente si interiorizza concentrandosi su di Lui dimenticate
il mondo, e in quel silenzio trovate una felicità più grande di qualsiasi
piacere terreno. Lo stato di totale interiorizzazione nell'intima
consapevolezza di Dio, in cui siete completamente ignari del mondo, è
chiamato savikalpa samadhi ed equivale alla "dissoluzione parziale del
mondo"; infatti, quando ritornate al consueto stato di coscienza,
l'illusione terrena vi influenzerà ancora, a meno che non siate molto
evoluti e liberi da ogni desiderio e da ogni attaccamento.

Quando vivete nel mondo senza appartenere al mondo, adempiendo i vostri
doveri consapevoli di Dio in ogni momento, siete entrati nel nirvikalpa
samadhi, il secondo e più elevato stato del samadhi. Tutti i desideri e gli
attaccamenti limitanti scompaiono e l'illusione è sconfitta. Questa è la
vera fine del mondo.

Vi esorto a imparare a memoria la mia poesia 'Samadhi', perché quello stato
di libertà dell'anima è lo scopo di ogni vita umana che vaga sulla terra.
Molti temono che, una volta entrati in samadhi, non potranno più ritornare
alla coscienza di questo mondo. Eppure non hanno paura di scivolare nel
sonno e di perdere la consapevolezza del corpo e del mondo nella
subcoscienza. È assurdo pensare che il samadhi consista in questo. Il
samadhi non significa cessazione della coscienza, ma espansione della
coscienza.



- Ponete fine alle illusioni di sogno in Dio -

Fate finire il mondo voi stessi, ora, restando con Dio. Non profanate il
tempio della vostra anima con i desideri insoddisfatti e gli sfrenati
piaceri terreni. Siate immacolati nella luce della vostra coscienza e nella
luce dell'amore per Dio. Raggiungete questo stato adesso. Poi, forse durante
la guerra in questa nostra era dell'elettricità o nell'era mentale oppure
nell'era della verità, verrete come un essere simile al Cristo a portare la
pace sulla terra e a dire all'umanità:

"Ho imparato la lezione che Dio voleva farmi imparare. Sofferenze, malattie
e morte non significano nulla per me. Sono una cosa sola con l'eterna luce.
Per me il mondo è finito. Venite, sorelle e fratelli miei che ancora siete
afflitti dall'incubo di questo mondo di vita e morte e di cicli incessanti
di reincarnazioni, venite con me! Vi mostrerò che la fine del mondo
significa la fine degli illusori sogni terreni. Imparate questa lezione
affinché la vostra anima possa brillare per sempre come una stella immortale
nel grembo del grande Signore".

Ricordate, siete qui sulla terra solo per un breve periodo, ma siete figli
di Dio per l'eternità. Non schieratevi con le forze dell'ignoranza.
Innanzitutto dovete conoscere Dio. Poi, qualsiasi cosa egli vi dica di fare
andrà bene: combattere per il vostro paese, essere un uomo di affari, un
artista o un maestro spirituale. Quando lo conoscerete veramente, sarete
guidati giustamente nella vita. Ecco perché le Scritture dicono: "Cercate
prima il regno di Dio...".

Se metterete in pratica almeno alcune delle verità che vi ho illustrato
diventerete una persona diversa. Conoscerete Dio se seguirete gli
insegnamenti della Self-Realization Fellowship. Quando sto con voi, non
voglio parlarvi della verità per appagare soltanto le vostre esigenze
intellettuali; voglio che voi stessi percepiate Dio. Vi ho spiegato come
potete porre fine alle vostre imperfezioni così che possiate superarle e
raggiungere Dio.

-

- Perfezionate il vostro rapporto con Dio -

Se non avete realizzato niente nella vita, iniziate ora. Controllate la
vostra salute, cambiate la dieta se necessario, abbandonate le cattive
abitudini alimentari. Trasformate il vostro modo di pensare: scacciate i
cupi pensieri negativi e siate più positivi, così da potervi procurare
all'occorrenza le cose materiali.

Soprattutto, perfezionate il vostro rapporto con Dio. Questo è il più
importante di tutti i pensieri creativi. Se la vostra volontà si indebolisce
nonostante la determinazione spirituale, reagite. Tutto cercherà di tentarvi
non appena desidererete Dio. Tutto vi porta a credere di trovare la felicità
nei divertimenti mondani che, invece, vi allontanano dalla ricerca
spirituale e distruggono la vostra forza di volontà.

Quando ho cominciato a percorrere questo sentiero, non andavo mai al cinema
né cercavo altre distrazioni. Ero seriamente impegnato nella ricerca di Dio,
e ora, dopo averlo trovato, qualunque cosa io faccia si è trasformata in un
gioco da ragazzi. Egli mi ha dato tutto, ma per me non esiste nulla di più
affascinante della costante comunione interiore con l'Amato del mio
universo.

Il completo abbandono a Dio è l'unico scopo della vita che io riesca a
concepire. Posso vedere la perfezione che avevo cercato soltanto grazie a
Dio, e in Dio, e quindi posso essere completamente fedele solo a Lui perché
ogni altra cosa ci delude. Quando guardate il vostro prossimo con gli occhi
della saggezza, vi accorgete che nessuno è perfetto.

Solo Dio ci appaga. Egli mi ha dato più di quanto non mi sarei mai aspettato
dalla vita. Mi ero rifiutato di pensare come pensavano gli altri, di agire
come agivano gli altri, di essere come gli altri.
Sapevo che c'era qualcos'altro da cercare nella vita. Disporre al momento
opportuno dei beni materiali è giusto, ma io non ne ho bisogno né li
desidero.

Per me esiste soltanto l'Uno, il Signore. La gioia del suo essere è sempre
presente.

Desidero sappiate che non parlo delle mie esperienze per esaltare me stesso,
ma per comunicarvi la gioia della realizzazione e incoraggiarvi, affinché
anche voi possiate tentare.

Siete sconfitti. perché pensate di essere sconfitti; non importa quante
volte le circostanze avverse vi abbiano messo in ginocchio, risollevatevi!
Dite a voi stessi: "Il mio corpo può essere sconfitto, ma il mio spirito non
è vinto".

Questo è il modo di avere successo. Il potere della mente, il potere
creativo, è ciò che occorre. Allora conoscerete la gioia della realizzazione

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore