Buon giorno! oggi è Domenica 15 Dicembre 2019 ore 7 : 37 - Visite 621436 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «00338»

CLASSIFICAZIONE: 3
TIPOLOGIA: YOGA
AUTORE: SWAMI KRIYANANDA
TITOLO: AUTO-ACCETTAZIONE
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

Auto-accettazione

(di Swami Kriyananda)

Il primo atteggiamento fondamentale per trovare il proprio centro è
l'auto-accettazione.
Tu se ciò che sei. Fai del tuo meglio, e non invidiare nessuno per ciò che
egli o ella è. Non stabilire paragoni tra te egli altri: sforzati piuttosto
di attingere al tuo più alto potenziale personale.

L'auto-accettazione si realizzerà progressivamente nella misura in cui
proverai a vivere al livello più alto che è in te. A meno che tu non sia
sempre in uno stato di supercoscienza, non potrai fare a meno di renderti
conto che esiste un conflitto interire tra il richiamo della tua anima verso
le vette più alte, e il richiamo della sirena della tentazione verso le più
oscure profondità. Non potrai beffarti del desiderio dell'anima, anche se ci
proverai.

La vera coscienza è innata. È la voce silente dell'anima. Per raggiungere
l'auto-accettazione,
devi essere in modo chiaro nella tua vera coscienza. Questa chiarezza viene
solo quando accettiamo il nostro più alto Sé come nostra realtà eterna.

È inutile dire che non si raggiunge questo livello di auto-accettazione in
un solo balzo. Quanto più a lungo e con sincerità resisterai ai tuoi impulsi
più bassi, e farai lo sforzo di dirigerti verso le tue vette interiori,
tanto più la tua coscienza sarà adeguatamente chiara, e ti accorgerai di
essere in grado di raggiungere quella giusta misura di rilassamento
emozionale e fisico, senza il quale non è possibile trovare pace al proprio
centro.

L'auto-accettazione rende possibile questa pace anche perché consente di
vedere gli altri nella loro più elevata natura, e di accettare quel dato
potenziale come la loro realtà. Soltanto a partire dall'interiorità ti sarà
possibile conoscere veramente gli altri. Quando entrerai in contatto con il
loro centro a partire dal tuo, ti accorgerai che anche loro ti risponderanno
da quel centro che risiede in loro stessi. L'anima parla all'anima, e si
riconosce in un'infinità di manifestazioni. Questo è ciò che Gesù voleva
dire con le parole "Ama il prossimo tuo come te stesso".

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore