Buon giorno! oggi è Domenica 15 Dicembre 2019 ore 7 : 36 - Visite 621434 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «00399»

CLASSIFICAZIONE: 5
TIPOLOGIA: AFFINE
AUTORE: CANNELLE HELÉNA VIRANIN
TITOLO: CONVIVERE CON I POPOLI E LE CULTURE
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

> ( LFLF - L'union fait la force)
> (Cannelle Heléna Viranin)
>

> La prima volta che vi siete trovati davanti un africano, oppure un
> marocchino o un albanese, una filippina o un peruviano, una rumena o
> qualsiasi altro extracomunitario, faccia faccia, sul metro, sul tram, al
> ristorante, in un bar, al cinema, alla stazione, in un parco, come vi
> siete
> sentiti? Quale sensazione ha riempito i vostri pensieri? Paura, disagio?
> Disgusto addirittura?
>
> Difficile dirlo, vero? Perché, in quel momento, i vostri pensieri più
> profondi, le vostre paure più antiche si sono scontrate conl a vostra
> razionalità e avete sentito, magari solo per un attimo, una sensazione
> strana, diversa, della quale forse vi siete vergognati, eppure era una
> sensazione vostra, intima. E mentre pensavate, l'occhio, spaziava sui
> viali
> e, piano piano, avete notato che la città era diventata multietnica, che
> coppie miste si formavano ogni giorno, che ogni giorno nascevano bambini
> italiani meticci, neri, cinesi. italiani come voi.
>
> Eppure, in questa nazione civile e industrializzata, c'è ancora una
> grandissima, enorme mancanza d'informazione, di comunicazione, di scambio,
> d'educazione alla convivenza,una mancanza che a volte corrisponde ad una
> vera e propria chiusura mentale, fino al rifiuto "dello straniero in
> casa".
>
> Le città diventano più pericolose: s'incrementano delinquenza,
> criminalità,
> prostituzione, pedofilia, violenza, sfruttamento, traffico di bambini, di
> donne, di droghe, e voi mettete tutto questo in relazione al fenomeno
> migratorio senza considerare che invece tutto questo è dovuto al fatto che
> alcuni circuiti internazionali, creati con grandissima abilità
> organizzativa
> d'alta connessione, riescono a manipolare e controllare un enorme mercato
> economico illegale.
>
> Questa confusione, questi pregiudizi, non fanno che peggiorare le cose.
> Purtroppo davanti al problema "immigrati", l'Italia si comporta come una
> grande provincia che beneficia di una forte evoluzione tecnica, sempre più
> accelerata, ma difetta di umanità e apertura mentale, e vede nello
> "straniero in casa" il diverso da cui difendersi.
>
> Per quel che riguarda la microcriminalità che giustamente vi allarma,
> avete
> mai pensato cosa si prova a vedersi sempre chiudere le porte in faccia? A
> vivere e pernottare in capannoni fatiscenti, abbandonati? Ad accettare la
> miseria e il rifiuto degli altri solo perché la miseria dalla quale si
> scappa - a volte è la guerra - è ancora più grande? C'e' poi da stupirsi
> se
> la disperazione conduce molti a rubare e talvolta uccidere?
>
> Accettate questi ospiti con un sorriso. Se vogliono rimanere, sposarsi,
> lavorare o mettere al mondo dei figli, esprimete nei loro confronti la
> vostra umanità, la vostra ospitalità, fate gli onori di casa, aiutandoli
> meglio possibile perché si possano orientare in questo nuovo paese, dando
> loro informazioni, sostegno, assistenza, indicazioni anche sulle regole
> che
> occorre rispettare.
>
> Il vostro sorriso, può salvare una vita così come il vostro sostegno può
> aiutarmi a cambiare questa situazione. Cambiare si può, tutti insieme. Io,
> artista, cantante, soubrette di grande successo, sono riuscita a cambiare,
> credevo di aver ricevuto tanto dalla vita, ma oggi scopro di ricevere
> ancora
> di più, nel cuore, nella mente.
>
> Ho deciso di lanciare questo grande progetto di solidarietà, e di mettermi
> al servizio della gente, e in particolare dei tanti che, come me, sono
> venuti da lontano in Italia, ma che non hanno avuto la mia stessa fortuna.
>
> Forse siete disposti a cambiare anche voi, disposti cioè ad entrare
> nell'ottica di vivere in quella che irreversibilmente sta diventando una
> società multiètnica , una nuova realtà che potrà essere più ricca e più
> viva
> col contributo di tutti..
>
> L'union fait la force e il suo sito internet www.lflf.org nascono per
> favorire questa convivenza, con l'aiuto di tutti quelli che condividono
> questo pensiero e che, anche da lontano, vogliono darmi una mano per
> realizzare questi ambiziosi progetti.

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore