Buon pomeriggio! oggi è Lunedì 18 Febbraio 2019 ore 15 : 47 - Visite 484272 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «00493»

CLASSIFICAZIONE: 5
TIPOLOGIA: AFFINE
AUTORE: ANONIMI
TITOLO: LA PARATA DELLE MASCHERE
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

La Parata delle Maschere

(di Anonimo)

Ascoltate ciò che non dico, ve ne prego !
Non siate ingannati dal mio viso, io porto mille maschere e nessuna è il mio
vero io.
Non lasciatevi ingannare, nel nome di Dio, ve ne prego.

Vi do l'impressione di essere sicuro di me, pieno di fiducia e di
tranquillità, che non ho bisogno di nessuno. Non
credetemi.
Sotto questa maschera si cela il mio vero io confuso, spaurito, isolato.
E' per questo che mi creo una maschera, per nascondermi, per proteggermi
dallo sguardo che vede, nonostante
quello sguardo si precisamente la mia salvezza.

A condizione che io l'accetti, se contiene dell'Amore, è la sola cosa che mi
può liberare dai muri della prigione che
io stesso ho eretto.
Ho paura di non valere niente, di non essere buono a niente, e che voi lo
vediate e mi rigettiate.

Allora comincia la parata delle maschere.
Io parlo con voi, e vi dico tutto ciò che non è niente e niente di ciò che
per me è tutto e che piange in me.
Vi prego, ascoltatemi con dedizione e cercate di sentire tutto ciò che non
vi dico.
Ho veramente bisogno di essere sincero, autentico, di essere me stesso.

Ma ha bisogno del vostro aiuto. Bisogna che mi tendiate la mano.
Ogni volta che siete aperti, dolci e incoraggianti, ogni volta che vi
sforzate di comprendermi per vero interesse, il mio
cuore possiede delle ali, delle ali molto fragili, ma pur sempre delle ali.
Con la vostra sensibilità, la vostra simpatia, la vostra potenza di
comprensione, solo voi potete liberarmi dalla mia
incertezza, dalla mia prigione solitaria.

Ciò non è facile per voi, perchè più vi avvicinate, più io mi difendo.
Ma si dice che l'Amore è più forte dei muri di una prigione, e in ciò riposa
la mia speranza.
Tentate con tutte le forze, ve ne prego, di fare cadere questi muri, ma con
dolcezza, poichè un bambino è molto
sensibile.

Ma chi sono io? Ve lo stavate chiedendo?
Sono qualcuno che conoscete molto bene!
Io sono ogni uomo, e io sono ogni donna che voi incontrate.

E sono anche te stesso.

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore