Buon giorno! oggi è Mercoledì 1 Dicembre 2021 ore 4 : 23 - Visite 1012060 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «00498»

CLASSIFICAZIONE: 3
TIPOLOGIA: YOGA
AUTORE: SRI DAYA MATA
TITOLO: TI CONSIGLIO COME PROGREDIRE SUL SENTIERO SPIRITUALE...
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

Brani da:

Sri Daya Mata (Presidente della Self Realization Fellowship)

SOLTANTO AMORE

Casa Editrice Astrolabio

*****************

- Consigli per progredire sul sentiero spirituale -

7 marzo 1956

Negli ultimi giorni della sua vita, Gurudeva lascio' alcuni consigli per aiutare
tutti i discepoli a progredire sul sentiero spirituale soffermandosi su vari
argomenti. Ci disse di essere piu' seri e al medesimo tempo piu' gioiosi.

"Siate interiormente felici e pieni di gioia, ma non scherzate troppo e non
siate superficiali. Perche' sciupare le vostre percezioni interiori in parole
inutili? La vostra coscienza e' come un secchio di latte. Quando l'avete
riempita con la pace della meditazione dovete mantenerla cosi'. Scherzare
provoca spesso una falsa allegria che produce dei fori nel secchio della vostra
coscienza e ne lascia uscire il latte della pace e della felicita' interiori".

Il Maestro ci insegno' a non dormire troppo, e a dedicare il tempo cosi'
risparmiato alla meditazione profonda e alla comunione con Dio.

" Il sonno e' soltanto un modo inconscio di godere la pace della presenza di
Dio. La meditazione e' lo stato di riposo cosciente e di pace, un milione di
volte piu' riposante del sonno".

"Non sprecate il vostro tempo", ci disse anche. "Nessuno puo' farvi sentire il
profondo desiderio di Dio che vi tiene ancorati al sentiero spirituale. Dovete
coltivarlo da soli... Non sottilizzate, non cercate giustificazioni e
soprattutto non mettete mai in dubbio che Dio verra' a voi. Quando avete
terminato il vostro lavoro, dedicate il tempo a Dio nella meditazione, e
sentirete interiormente la Sua beatitudine divina, il Suo amore divino"

. ...........................

- Sorvegliate i vostri pensieri e le vostre azioni -

28 gennaio 1962

Dopo aver meditato assieme a noi, Guruji ci diceva spesso:

"Rimanete calmi, interiorizzati. Anche dopo la meditazione, fate che la mente
riposi costantemente, o il piu' spesso possibile, nel pensiero di Dio".

Da questo pensiero attingiamo la forza, la saggezza, il grande amore di cui le
nostre anime sono affamate. In questo mondo mutevole, ancoratevi mentalmente
all'unica cosa immutabile: Dio.

Quando, finalmente, si conosce la propria vera natura, interiormente si diventa
simili ad un oceano spumeggiante di gioia. E si e' cosi' desiderosi di
trattenere quella gioia che per paura di perderla, si evita accuratamente di
manifestarla troppo.

Siate sempre gentili e pieni di amore. Evitate i pensieri meschini, le
piccinerie. Se gli altri sono sgarbati con voi, cercate di conquistarli con
l'amore. Se non ci riuscite, affidate il problema a Dio e dimenticatelo. Questo
e' il modo di vivere. Ognuno di noi dovrebbe sforzarsi di manifestare l'amore
divino. Non e' nostro compito preoccuparci se gli altri manifestino o meno
questo amore; se basiamo il nostro comportamento su quello degli altri, non
riusciremo mai a superare il piccolo se'.

Noi dobbiamo cercare di rimanere in uno stato di coscienza piu' elevato. Se
tenete sempre presente questo nobile ideale e se vi concentrate sul vostro
impegno personale non avrete tempo di pensare a quello che fanno gli altri, se
seguano o meno questo ideale, o se stiano facendo la loro parte. Dovreste
preoccuparvi soltanto delle vostre azioni e del vostro stato di coscienza, cioe'
se in effetti state interiormente correndo ai piedi del divino Amato

. ................................

- Lasciate che Dio vi aiuti a portare i vostri fardelli -

22 marzo 1956

Non e' il debole che trova Dio, ma colui che dice:

"Mio Signore, Ti ho dato la vita, e ho messo il mio cuore nelle Tue mani. Fai di
me quello che vuoi".

Una volta dissi a Gurudeva:

"Qual'e' l'atteggiamento mentale che mi puo' aiutare a portare i pesi che
gravano sulle mie spalle?".

"Prima di tutto", mi rispose ""non devi considerarli un peso. Servire Dio e' un
privilegio".

Anche se si tratta solo di pulire e strofinare, educate la vostra mente ad
accettare come una divina benedizione l'opportunita' di servire dovunque Dio vi
metta, che sia in alto, o in basso.

Il Maestro aggiunse:

"Ricorda sempre che non sei tu ad agire. Dio e' l'Artefice; tu sei soltanto il
Suo canale. Decidi di essere un canale ricettivo o volonteroso".

Quando mi disse queste due cose pensai:

"Ora che mi ha dato questa lezione, sta a me metterla in pratica".

E devo dire che mi ha permesso di portare un peso maggiore di quanto non avrei
mai creduto possibile.

Dara' anche a tutti voi la forza di sopportare molto piu' di quanto pensavate.
Mettete la vostra coscienza in sintonia con la Madre Divina, cosi' che sia Lei
ad assumersi il vostro fardello, e il peso passi sulle Sue spalle. Quel peso non
vi appartiene. E quando e' il momento di meditare, tutte le altre cose devono
allontanarsi dalla mente, inclusi i pensieri che riguardano il corpo. Deve
regnare in voi una calma assoluta. E` possibile riuscirvi, ma dovete impegnarvi.
Soprattutto, dovete pregare per ricevere l'amore della Madre Divina. Allora lo
sforzo spirituale sara' piu' semplice. Usate i fine settimana per meditare. Per
rimanere in solitudine, cosi' da rinnovare la vostra energia spirituale
interiore. Se meditate regolarmente e profondamente, tutta la vostra vita
cambiera'.

(Daya Mata)

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore