Buon giorno! oggi è Lunedì 23 Settembre 2019 ore 6 : 55 - Visite 575967 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «00499»

CLASSIFICAZIONE: 4
TIPOLOGIA: CONGENERE
AUTORE: GUIDO DA TODI
TITOLO: I SEMI (DEL KARMA) COTTI AL FORNO
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

I SEMI (DEL KARMA) COTTI AL FORNO

(di Guido)

Dalla magnifica saggezza antica indù, emana una similitudine di profondo
contenuto spirituale.

Si tratta dei , che appartengono al karma.

Sviluppiamo, quindi, questo concetto, ed approfittiamo per estenderne ogni
significato ed ogni risonanza .

Forse, a tutt'oggi, il karma non è stato - in linea di massima - compreso;
o - per lo meno - non se ne riesce a gestire pacatamente ogni legge, che
deriva dalla sua esistenza.

Intanto, va affermato che, di esso, la mente e l'intelligenza umana possono
arrivare a comprenderne il meccanismo astratto, in modo definitivo; non,
certo, i risultati universali, che quest'ultimo ha provocato, nell'infinito
e cosmico sommuoversi della vita.

Ossia, noi riusciamo ad afferrare, a sperimentare ed a sviluppare, con
sempre maggiori dettaglio, i significati e la realtà della di effetto>; sia, per quanto attiene alle leggi della fisica moderna, che
per quelli che riguardano la metafisica.

Tuttavia, nessuno mai potrà raggiungere l'intimo della matassa evolutiva,
legata alla stessa legge, dai tempi dei tempi.

Potremo, di sicuro, analizzare le motivazioni e le cause di ogni atto che
compongono il groviglio fitto del nostro presente; e, da qui, precedere i
moti che ci hanno condotti ad esso.

Lo fa la moderna psicologia; mentre, si trasforma, poi, in psichiatria e
psicoterapia, per correggere ogni pulsione errata del passato.

La metafisica illuminata riesce a non arrestarsi ai primordi della nostra
attuale reincarnazione, e segue ogni germinazione karmica, sino alla vita
passata, e, più giù, ancora: nell'intero ciclo che l'anima individuale ha
sperimentato, come jiva in manifestazione, sul piano materiale.

Riunire l'umanità, ed i vari regni di natura, in un solo fascio evolutivo, e
sondare la sommatoria di ogni singolo karma, che fa parte dell'evoluzione
intera, è compito, poi, delle rivelazioni superiori, e costituisce il
bagaglio delle conoscenza esoteriche più nobili.

Anche qui - " come in alto, così in basso" - sono nati dei divini> a che l'umanità, non solo riesca a nobilitare ogni sforzo evolutivo
di gruppo, ma ne guarisca ogni errore storico. Stiamo parlando delle
religioni, dei testi sacri e delle rivelazioni avatariche.

Mano a mano che si arretra, nel tempo, ci si accorge che degli Dei> s'avvicina al nostro sguardo interiore.

Di causa remota, in causa remota; di seme in seme, si perviene a quello
originale del nostro pianeta, del nostro sistema solare, della nostra
galassia.

Che è chiamato Logos: Logos planetario, Logos solare, Logos Cosmico.

È tradizione vedica - riportata dalla Dottrina Segreta, di Helena Petrowna
Blavatsky - che ogni cosmogenesi ed antropogenesi faccia riferimento al
nostro pianeta, al nostro sistema solare, e giunga solo a evidenziare alcuni
Porti Cosmici, da cui dipende la vita che ci circonda.

Risulta ovvio che le laceranti visioni, ed ogni rivelazione all'uomo, siano
nate - come, ancora, è ripetuto nei Veda - dalla veggenza e dalla
constatazione metafisica - oltre ogni tempo e spazio - di Rishi illuminati;
che le hanno riportate all'uomo; e che l'uomo ha nei suoi testi
religiosi ed esoterici, formando religioni ed ogni altro sentiero, che guida
tutti verso la Luce.

Ma, il viaggio nel dell'infinito passato dello jiva è appena
cominciato.

Siamo riusciti ad impadronirci di alcuni principi-cardine - dal valore
immutabile (proprio, in quanto principi); possediamo una cronaca del
passato, espressa simbolicamente nei testi delle rivelazioni, e che ci
mostra un immane aspetto evolutivo della terra; e ci alleniamo a sviluppare
le qualità che ci permetteranno di sperimentare, a nostra volta, le
affermazioni superiori dei Grandi Rishi.

Quando si riuscirà, allora, a raggiungere ?

Mai.

Difatti, se la vita è infinita, infinito è il suo percorso, in quel circolo
chiuso - senza origine, e senza termine.

Va considerato, a questo punto, il saggio indirizzo che Mutamenti> offre a tutti i suoi studiosi.

Esistono due strade di approccio alla natura intrinseca del cosmo: il
Pre-Cielo, ed il Post-Cielo.

La prima, riguarda l'assetto sacro che è concesso all'uomo: ossia, di
sedersi ai piedi della sua divina natura, ed immergersi nell'eterno
presente. Da questa posizione simbolica, l'uomo è uno con il cosmo, e si
identifica nello .

E, fluente nel suo mistico organismo indicibile, egli vede in sè
ogni circuito dell'oscurità (maya) e della luce (il segreto di maya): egli
vede il Post-Cielo.

Inutile - dice il sacro insegnamento - cercare di memorizzare il
del Tutto; inutile, di conseguenza, immaginare possibile
dell'.

Questo, il sintetico punto di vista del monismo, unito all'esperienza del
; ossia, l'aver maneggiato, sino al massimo successo
ipotizzabile, il Rasoio di Occam, verso il mondo della forma.

Profondamente necessario, d'altra parte - afferma il rarefatto dualista -
immergersi nella Fiamma dello , del Logos, che emana al
centro esatto dello stesso , e, da lì, vedersi fuori di ogni
espressione convenzionale; ma, nel contempo, riconoscersi in ognuna di esse.

Da questa ottica, scelta e vissuta, promanano solo amore ed illuminazione.

Nel micro circuito della nostra esistenza individuale si riflettono
esattamente tutte le leggi del macrocosmo.

È affondando il forcipe nel frammento, che se ne estrae la vita universale.

Credo, allora, che sia molto utile al ricercatore spirituale il conoscere -
a questo punto - quell'antichissimo detto hindù, che afferma di:

<..lasciare cuocere i semi al forno..>.

Ognuno di noi è (sicuramente, non in modo eufemistico) un raggio di luce
pura. Attorno al quale si aggroviglia un pulsante e fitto mondo di realtà
vissuta, di desideri, di pulsioni e di pensieri. E, tale magica matrice, dà
luogo a qualunque nostro presente, a qualunque nostro futuro.

L'uomo e la donna evoluti, sovente, si dibattono - come Ercole neonato, in
culla, con i pitoni - nella lotta ai propri impulsi errati, alle proprie
valenze non desiderate, alla natura delle motivazioni negative.

In poche parole, si tratta di un attivo combattimento verso ,
che l'acuta visione dello spiritualista gli permette di localizzare, con la
sua sensibilità, estrema ed perforante.

Accettare uno stato di fatto, senza più combatterlo, in modo irruente;
rendersi consapevoli di un bagaglio di istinti, che ci portiamo dentro, e
che rappresenta una certamente antica stratificazione; riconoscere la natura
della luce, in noi, in rapporto ad una pigmea origine elementare, di questi
istinti, è il primo passo, che conduce alla liberazione.

Riconoscere il nostro karma sedimentato: ecco, il segreto basilare!

Riconoscerlo, ed iniziare a convivere assieme ad esso (il che non significa,
ovviamente, gratificarlo ed approvarlo..).

Questo, tra l'altro, è il metodo delle attuali psicoterapie (singole, o di
gruppo).

Ma, l'India, va oltre.

<..Come, in un forno acceso, i semi vitali della zucca perdono, ben presto,
ogni loro potere di dare vita ad altre piante di zucca, e si trasformano in
gradevoli bocconcini, da sgranocchiare, così le spore karmiche, cucite all'
interno della nostra soggettività, se riconosciute e non alimentate - né da
desiderio di manifestazione, né da paura - così, queste spore si atrofizzano
e muoiono, da sole, ed in breve tempo.>.

Non abbiate paura, quindi, dei vostri . Essi sono, di certo, i
semi delle future realtà temute, se alimentati; ma, voi

  • dovete!) cuocere al forno>!

    Io, vi esorto, poi, a farlo, sin da questo momento!

    Vi garantisco che, tra non molto - se deciderete di muovervi in questa
    direzione - ne percepirete il .

    Molti aculei possono venire tolti dal vostro animo, in questo modo.

    .

    C'è chi è riuscito a devitalizzare - con questo saggio sistema - tutto ciò
    che apparteneva ai suoi interessi egoici, verso il mondo della forma.

    E si è ritrovato, infine, di fronte alla Fiamma Una, dopo che ogni barriera
    ad Essa aveva cessato di venire alimentata da qualunque suo minimo
    interesse.



    Per chi non lo avesse compreso, abbiamo parlato del Sentiero del Karma
    Yoga..

  • SPAZIATORE bianco

    Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
    Spaziatore