Buon pomeriggio! oggi è Lunedì 18 Febbraio 2019 ore 15 : 38 - Visite 484267 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «00519»

CLASSIFICAZIONE: 5
TIPOLOGIA: AFFINE
AUTORE: GIANCARLO BAGGIO
TITOLO: IL CORAGIO
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

IL CORAGGIO>

(di Giancarlo Baggio)

Come mai la vita della maggioranza degli uomini è controllata da circostanze
piccole e insignificanti?

Mi rattrista vedere le persone perdere le cose buone e grandi che hanno a
portata di mano e potrebbero essere loro semplicemente con un "piccolo atto
di coraggio".

Sto parlando dell'uomo mediocre, del cosiddetto "uomo medio". Egli ha così
poca stima di se stesso che non può fidarsi dei propri pensieri e dei propri
giudizi e, in ultima analisi, deve contare su fonti esterne per ogni
decisione.

Questo è l'uomo governato dalla massa.

E' colui che arriva ad un certo grado di successo solo quando si trova sulla
cresta dell'onda generata da altri, pochi eccezionali individui autonomi.
E' colui che ha un atteggiamento positivo, fintantoché si trova alla
presenza di individui positivi; ma che, lasciato solo, ritorna sulle sue
posizioni negative.

E' colui che vende la primogenitura (e, cioè l'impegno nei confronti delle
proprie idee) per paura di ciò che egli pensa possano pensare gli altri di
lui.

Questo è l'uomo che sta eretto solo se sostenuto dalle azioni della massa,
ma è terrorizzato dal silenzio della propria presenza.

E' il tipo d'uomo che segue la corrente e teme di guidare gli altri.

E' colui che nasconde le proprie azioni sotto un manto di nobiltà, giacché
la sua disonestà gli impedisce di trattare con la verità e la realtà.

E' colui che definisce "sleale" la vita che gli passa accanto senza curarsi
di lui.

Questi è l'uomo guidato dalle circostanze.

I forti creano circostanze che servono i loro bisogni e i loro desideri. Se
voi siete uomini soggetti alle circostanze, la cura per tale malattia è il
"coraggio".

Il coraggio è la più bella di tutte le espressioni umane.

Ed è, secondo me, "un'azione in barba alla paura".

E solo di coraggio abbiamo bisogno, quando abbiamo paura.

Il che significa che abbiamo quasi sempre bisogno di coraggio, perché
abbiamo quasi sempre paura di qualcosa.

Ho scoperto che la paura diventa viltà, quando si trova di fronte anche solo
ad un piccolo atto di coraggio e che, inoltre,' "il muscolo" del coraggio si
rafforza con l'uso.

Il consiglio che do a me stesso è "Fa ciò che temi e continua a farlo,
finché non avrai più paura, e diventerai allora il padrone del tuo destino".

Ho studiato le gesta grandi e piccole di uomini e ho osservato uomini grandi
e piccoli; in tale studio compaiono molte differenze, ma alla base di tutte
quelle che contano ho trovato una componente comune: coraggio.

Il coraggio è l'ingrediente che distingue i deboli dai forti, gli uomini di
successo dai falliti, i grandi dai mediocri.

Tutto ciò che sui desidera dalla vita ha un'impugnatura comune, fatta per la
mano dell'uomo coraggioso.

Aver paura significa essere vivi.
Agire contro la paura significa essere uomini.

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore