Buon giorno! oggi è Lunedì 23 Settembre 2019 ore 7 : 38 - Visite 576003 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «00524»

CLASSIFICAZIONE: 3
TIPOLOGIA: YOGA
AUTORE: OSHO
TITOLO: LA VITA E' RIBELLIONE
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

La vita è ribellione

(di Osho)

"Basta un po' di coraggio, basta osare" - e invece della miseria
del compromesso puoi sperimentare la gioia della libertà. "

-

Amato Osho,

tu sei sempre stato un'ispirazione per me. Mi dai il coraggio di continuare
a fare a modo mio senza cedere a compromessi nel mio lavoro, anche se
ovunque vado mi sento un estraneo. Ho bisogno che tu mi dica che l'essere
sempre un diverso, un emarginato, va bene.

--

(Osho)

Tutte le persone che si sono raccolte attorno a me si sentono estranee
all'aspetto marcio della società. Qualunque persona intelligente lo sarebbe,
in una società che è morta, sorpassata, superstiziosa, piena di pregiudizi.
Solo le persone ritardate possono sentirsi parte di una simile società. È
una fortuna che tu non sia ritardato. Tutti quelli che si sentono a casa con
me, si sentiranno degli estranei in qualunque altro posto.

Io sono stato un diverso tutta la vita - rispetto alla mia famiglia, alla
mia religione, al mio paese - e ne ho sempre ricavato immensa gioia, perché
essere un estraneo significa essere un individuo.

Adattarsi all'ordine costituito significa perdere la propria individualità,
che è tutto il tuo mondo. Nel momento in cui accetti compromessi e perdi la
tua individualità, hai perso tutto. Ti sei suicidato. Le persone che si sono
integrate nel mondo sono persone che hanno distrutto se stesse.

Naturalmente ci vuole coraggio, un senso di libertà molto forte; in caso
contrario non riuscirai ad affermare la tua individualità contro il mondo
intero. Ma tale asserzione è l'inizio di una gioia, celebrazione e
beatitudine così grandi che tutti quelli che non sono mai stati trasgressivi
non possono capire.

Tutti i grandi nomi della storia erano dei diversi all'interno della loro
società. Tutti quelli che hanno contribuito alla felicità dell'uomo, alla
bellezza della terra, erano dei diversi. La diversità è una qualità di
immenso valore. Non scendere mai a compromessi. Il compromesso è l'inizio
dell'autodistruzione.

Con ciò non voglio dire che devi intestardirti: se vedi qualcosa di giusto,
accettalo. Ma nel momento in cui senti che qualcosa non è giusto, allora,
anche se il mondo intero pensa che lo sia, per te resta ingiusto. Mantieni
la tua posizione - ciò ti darà resistenza, forza, una certa integrità. I
miei sannyasin sono tutti dei non integrati nel mondo.

Ma essere un diverso non significa essere egocentrico. Se sei egocentrico,
prima o poi arriverai a un compromesso. Se incontri un gruppo di persone,
una società, una nazione che ti aiutano a essere più egocentrico, ti
adatterai immediatamente a tale società. Il diverso autentico è umile. Ecco
perché nessuno lo può assorbire. È un individuo libero, perché è libero dal
proprio ego.

Tutti i reietti qui sono i benvenuti perché, secondo me, solo le persone
dotate di intelligenza, di individualità, vengono rifiutate.

Le persone obbedienti, prive di individualità, che non conoscono la libertà
di espressione, che non dicono mai di no, che sono sempre pronte a dire di
sì, anche contro la propria volontà - queste sono le persone che vengono
considerate rispettabili nel mondo. Diventano presidenti, diventano primi
ministri, ricevono onori e lodi, semplicemente perché si sono suicidate. Non
sono più vive, si sono fossilizzate.

Qui la gente è viva. Come è possibile inserire degli esseri viventi in una
struttura prestabilita? Ogni individuo è unico. Perché mai dovrebbe
adattarsi allo stampo di qualcun altro? Tutta l'infelicità presente nel
mondo può essere spiegata in modo molto semplice: tutti sono stati tagliati,
modellati, regolati da altri, senza che prima si cercasse di capire per che
cosa la natura li avesse preparati. Non è stata data neppure un'opportunità
all'esistenza.

Nel momento stesso in cui nasce un bambino, ha inizio anche la sua rovina -
generata dalle migliori intenzioni naturalmente. Nessun genitore lo fa in
modo consapevole, perché anche lui è stato condizionato allo stesso modo. E
ripete ciò che ha imparato con i propri figli, non sa fare nient'altro.

Il bambino disobbediente viene sempre criticato. Il bambino obbediente viene
invece lodato di continuo. Ma, avete mai sentito di un bambino obbediente
che sia diventato famoso in un qualsiasi campo creativo? Avete mai sentito
di un bambino obbediente che abbia ricevuto un Nobel, in qualsiasi campo -
letteratura, pace, scienza? Il bambino obbediente va a finire nella massa.
Tutto ciò che ha arricchito l'esistenza è un contributo del disobbediente.

Quindi, ricorda, non accettare mai compromessi, a qualunque costo. Anche se
il costo fosse la vita stessa, non cedere. Un uomo che accetta compromessi è
un uomo castrato. Un uomo che muore per la propria individualità e libertà
muore con gioia e l'esistenza lo colma di benedizioni.

Ovunque ho vissuto, sono sempre stato un diverso, e ne ho goduto ogni
attimo, ogni goccia. L'essere semplicemente se stessi è un viaggio
meraviglioso. È una continua scoperta del tuo essere, del tuo potenziale, e
un giorno questa ricerca ti conduce alla suprema fioritura del tuo essere.
Questa fioritura suprema per me è illuminazione. Diventi luminoso.

Perché solo pochi si sono illuminati nel mondo? Questa domanda mi è stata
posta ripetutamente. La ragione è molto semplice: nessuno osa rimanere
diverso, condannato, disonorato, rifiutato per tutta la vita. Ecco perché
solo pochi sono diventati individui, solo pochi hanno conosciuto
l'esplosione suprema del proprio essere. Ci sono persone che si mettono in
cammino, ma prima o poi cedono ai compromessi, rendendosi conto dei pericoli
che l'essere se stessi comporta.

Io non ho mai accettato compromessi, su niente. E mi è stato d'immenso
aiuto. È stato duro - tutti erano contro di me, tutti mi condannavano - ma
mi ha dato il grande coraggio di rimanere solo. Qualunque sofferenza ne
nascesse, ci sono passato attraverso senza un lamento, l'avevo scelto io.

Ma tutto quel fuoco mi ha purificato. Perciò non accettare compromessi, su
niente, perché facendolo diventi debole: perdi la tua individualità.

Ma non essere egocentrico. Sii umile. Se vuoi essere egocentrico, prima o
poi cederai ai compromessi.

Perciò non cedere, qualunque conseguenza ne derivi. Anche se il risultato
dovesse essere la morte, sarai capace di accogliere la morte danzando. Solo
gli individui sono in grado di accogliere la morte danzando, perché solo gli
individui sanno che non c'è morte, che è solo una trasformazione da una
forma a un'altra.

E se giungono alla piena fioritura, se diventano illuminati, allora, con
assoluta certezza, con un rilassamento totale, sanno di essere eterni, di
essere immortali. L'intero universo è loro. Sono sempre stati qui, sono qui
adesso e saranno qui per sempre. Sono una parte intrinseca dell'esistenza,
la morte non esiste.

La vita ti dovrebbe condurre proprio a questo, a riconoscere la tua
immortalità.



Tratto da:
" From Death to Deathlessness #33 "

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore