Buon pomeriggio! oggi è Lunedì 23 Settembre 2019 ore 17 : 30 - Visite 576232 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «00735»

CLASSIFICAZIONE: 5
TIPOLOGIA: AFFINE
AUTORE: ANONIMI
TITOLO: GUARIRE CON LA MENTE
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

GUARIRE CON LA MENTE -

(di Anonimo)

. Talvolta il pensiero positivo compie persino miracoli e c'è addirittura
chi è riuscito a sconfiggere il cancro.

Con queste affermazioni non voglio in alcun modo minimizzare l'importante
lavoro dei medici ai quali bisogna sempre rivolgersi, ma vedrete come molti
di loro comincino a curare in parallelo con l'energia che è dentro di noi.

Un esempio chiaro e semplice viene dalla ormai famosa scrittrice americana
Louise Hay, di cui segnalo un libro significativo "Puoi guarire la tua vita"
Ediz.Armenia di Milano.

Louise fu colpita da un cancro vaginale e le venne proposto l'intervento
chirurgico, ma lei prese tempo e ricercò dentro di se' la causa che aveva
scatenato questo male terribile: da bambina era stata spesso maltrattata ed
aveva subìto la prima violenza sessuale a cinque anni. Verso i quattordici
anni venne violentata dal patrigno e a questo punto scappò di casa cercando
di cambiare vita, ma non fu tutto facile considerata la sua giovane età.

Comprese che il male l'aveva aggredita proprio dove era stata così duramente
colpita ed era la manifestazione di un profondo risentimento che aveva
covato a lungo sino a farla ammalare: doveva dunque superare la rabbia anche
se non era semplice.

Lesse tutti i libri che potè sulle medicine alternative naturali cercando
senza sosta il metodo per guarire, ma soprattutto imparò a stimarsi e a
volersi bene: questo era il passo più importante ed efficace per sconfiggere
la malattia. Sei mesi dopo Louise era guarita ed ebbe la conferma che tutte
le malattie possono essere curate se lo vogliamo e se siamo disposti a
perdonare noi stessi e gli altri per il male fatto.

Un'altra donna francese, Monique Couderc, alcuni anni fa è guarita dal
cancro con il pensiero positivo, esperienza difficile ma vittoriosa che
racconta nel libro "Ho vinto il mio cancro" Ed. Meb.

Ognuno di noi vede certi amici che sono spesso depressi, perennemente
scontenti, che si abbruttiscono e stanno sempre male: sono gli ipocondriaci
o quanti soffrono di mali psicosomatici, ma quando fanno le analisi non
risulta agli effetti alcuna malattia, anche se sentono davvero i sintomi e i
dolori.

Il vero problema è invece lo stress, o l'insoddisfazione per la loro vita,
ma siccome non trovano la forza o non vogliono affrontare le cause e tentare
di superarle, preferiscono nascondersi dietro alla malattia. Guariranno solo
quando faranno i conti con se stessi e con i conflitti che li angosciano.

Si può davvero guarire con la forza di volontà e la gioia di vivere. Ne sa
qualcosa Mark P., 43 anni, di Chicago, quando gli comunicano che ha il
cancro e gli resta poco da vivere. Così lascia il suo lavoro in banca e
parte per un lungo viaggio, dedicandosi totalmente allo studio del violino,
sua grande passione. Diventa persino un apprezzato musicista e gira
l'America mietendo successi. Dopo alcuni anni scopre con gioia che il tumore
è totalmente scomparso.

Per studiare migliaia di casi straordinari come questi è nata una nuova
scienza: la psicoimmunologia, che studia i rapporti tra sistema nervoso,
endocrino e immunologico. Da una decina d'anni conferma con ricerche e
risultati che c'è un legame tra depressione e tumori o Aids.

Lo studioso americano George Solomon è stato tra i primi a dimostrare come
un eccessivo stato di ansia provochi seri danni all'organismo: causa
l'ulcera, l'herpes, le emicranie, i tumori e l'Aids. Anche la psicologa
Silvana Dallera, del Centro diagnostico italiano di Milano, dichiara a tal
proposito:

"Il mondo scientifico ha ormai accertato che alcuni stress emotivi sono in
grado di alterare il sistema immunitario, ma si è ancora lontani dallo
stabilire i meccanismi di causa ed effetto tra energia psichica e reazioni
fisiche."

E' stato provato che un lutto in famiglia, un lavoro insoddisfacente o
continue tensioni nervose indeboliscono le resistenze immunitarie.

Una recente ricerca dello psichiatra americano Mervin Stein, sostenitore
della psicoimmunologia, ha studiato per un anno uomini e donne vedovi,
rilevando che tendevano ad ammalarsi di più.

Una delle voci più autorevoli in Italia in questo settore, il professor
Carlo Cazzullo, direttore dell'Istituto di psichiatria all'Università di
Milano, ha dichiarato di aver provato il legame tra forme di depressione e
tumori o Aids. Infatti ribadisce che il 45-63% dei malati di Aids soffrono
di forti crisi di angoscia, spesso hanno tentato il suicidio o hanno subìto
eventi che hanno cambiato in peggio la loro vita.

Un'altra indagine realizzata in Germania dall'Eupsyca (un gruppo di
psiconcologia internazionale) effettuata su 15.000 malati di tumore, ha
rilevato che la maggior parte delle donne col tumore al seno o all'utero
avevano sempre represso i loro sentimenti più profondi, i loro istinti,
avevano negato i propri bisogni rinunciando ad essere se stesse pur di
compiacere gli altri.

Molti studiosi sono concordi nell'affermare che la volontà e un intenso
desiderio di guarire sono determinanti, che ci sono malati che hanno
superato situazioni gravissime grazie ad una fortissima voglia di vivere.
Uno spirito combattivo e ottimista aiuta dunque a guarire ma, prima di
ammalarsi, conviene imparare ad amarsi e ad accettarsi per come si è o, se
non ci si piace, cercare di migliorare, o almeno a convivere anche con i
difetti.

Nel libro di Louise Hay sopracitato si trova persino un elenco dettagliato
di tutte le malattie, con a fianco la causa psichica che l'ha determinata,
assieme ai consigli per guarire e le mie verifiche hanno constatato la
validità della teoria esposta.

Un altro libro utile al riguardo può essere "Chi è felice non si ammala"
ed.Mondadori, della giornalista torinese Daniela Daniele. Per anni si è
interessata di medicina psicosomatica e ha deciso di divulgare le sue
esperienze e le benefiche considerazioni. Racconta di come lei stessa
scopre, con l'aiuto di un medico, che si soffre fisicamente soprattutto per
i sensi di colpa, poi per la tristezza, per i problemi, per i disagi
interiori.

Quando lo si capisce si può tentare di guarire.

Queste teorie meravigliose, ma efficaci, vengono dunque ormai supportate da
eminenti medici e scienziati in tutto il mondo.

Oltre ai nomi citati ve ne segnalo altri, ma sono solo una minima parte.

Il professor Mario Fiorentino, primario di Oncologia all'Ospedale civile di
Padova, lavora da anni per indagare sull'influenza psicologica nella
guarigione dei tumori ed è a capo di un'equipe cui fanno parte medici e
psicologi.

Il professor Ferruccio Antonelli, insegna psichiatria all'università di Roma
e presiede la Società Italiana di medicina psicosomatica.

Il terapeuta bioenergetico milanese Francesco Padrini, specializzatosi alla
San Francisco State University, tiene corsi di formazione per medici e
psicologi.

E ancora il notissimo Willy Pasini, docente di psichiatria all'università di
Ginevra, sessuologo e autore di testi fondamentali sull'argomento, tra cui
"Il corpo in psicoterapia" Cortina Editore.

Ecco come la scienza ha finalmente riconosciuto i poteri della mente, come
metodo di guarigione o, meglio, di prevenzione alle malattie, soprattutto
quelle più gravi.

Dunque, quando ci sentiamo male, o ci viene mal di testa, o di stomaco,
cominciamo prima a chiederci quale è la situazione che ha indebolito le
nostre difese immunitarie e andiamo a scoprire la causa che l'ha
determinata; quindi, mettiamo in pratica il pensiero positivo e tornerà il
benessere.

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore