Buona sera! oggi è Mercoledì 25 Novembre 2020 ore 23 : 28 - Visite 791045 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «00760»

CLASSIFICAZIONE: 5
TIPOLOGIA: AFFINE
AUTORE: MICHELA CAMERIN
TITOLO: UNA NUOVA FORMA DI TURISMO INTELLIGENTE, IL TURISMO DEL CUORE
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

Una nuova forma di turismo intelligente. Il Turismo del Cuore

(di Michela Camerin)

http://www.positivo.it/villaggi/

Sempre più spesso ci capita di ritrovarci a sera sfiniti da giornate che si
rivelano sempre più affannose, come se il mondo girasse più velocemente di
come riesce a noi e la nostra quotidianità corresse il rischio di
trasformarsi in un inseguimento perenne di. non sappiamo bene cosa.

Nonostante questo gran darci da fare ci succede, a volte, di ritrovarci
finalmente rilassati sul divano e cogliere un sottile non so che, una lieve
ma fastidiosa sensazione che s'intrufola tra le pieghe del petto e che
assomiglia alla sensazione di essere insoddisfatti. Sì, proprio così la
chiamerei: corrisponderebbe quasi ad una domanda fin troppo pesante per
poterci permettere di ascoltarla: "ma io sono felice?".

Fortunatamente non abbiamo tempo da perdere, e domani è un altro giorno. Tra
poco si parte per le meritate vacanze, e allora sarà riposo, relax e
divertimento garantito, potremo finalmente fare quello che ci piace,
dormire, oppure uscire tutte le sere a ballare, cenare con calma, stare con
la famiglia, oppure, all'opposto, sarà proprio il momento per staccare anche
dagli affetti quotidiani che, si sa, sono importanti, ma ogni tanto
stressano.

Ma, quest'anno forse sono proprio in tilt, e faccio fatica ad entusiasmarmi
anche al pensiero della meritata vacanza. Non che non sia ben contento di
andare in ferie, ma ora che sono qui ad immaginarmi dove mi piacerebbe
andare. non mi ispira nessuna delle mete che ho già frequentato. Ed allora
provo ad immaginare un luogo nuovo, diverso da quelli che conosco, chissà
forse questo è proprio l'anno giusto per provare qualcosa che non ho mai
provato.

Eppure non ci siamo ancora, nemmeno provando a percorre, sognando ad occhi
aperti, tutte le mete esotiche, quelle ricche di divertimento, oppure quelle
più affascinanti dal punto di vista naturalistico. Insomma tutte quelle di
cui anche i miei amici mi hanno raccontato...

No, nemmeno ora mi sento veramente attratto da qualcosa che mi dia la
sensazione di poter dire: "Evviva l'ho trovato! E' proprio lì che voglio
andare!". E' come se mancasse qualcosa. Ed è proprio vero, vorrei qualcosa
di più, perché quest'anno mi merito di più,. ho guadagnato di più,. sento
più il bisogno di.. Vorrei ciò che ho assaporato anche altre volte: relax,
divertimento, pace, calma, allegria, ma sento il bisogno di concedermi
qualcosa di più.

Vorrei tanto che a ridere sia il mio cuore, voglio emozionarmi, ma
veramente, in modo genuino, in uno spazio che sappia .sì, perché no, di
magia... e che mi dia nutrimento, che mi permetta di tornare a casa con la
sensazione che è stato un tempo ricco per me, e appagante e che. mi sono
amato e sono stato amato.

Voglio che trovi posto e pace quel pezzetto di me che non serve solo a far
circolare il sangue nel mio corpo, quella preziosa parte di me che troppo
spesso l'assordante silenzio della vita quotidiana non mi permette di
ascoltare, quella parte di me che però mi da la misura di quanto sono ancora
vivo. il cuore.

Non voglio semplicemente andare a caccia di emozioni forti, tanto per
sentire scorrere l'adrenalina, e nemmeno voglio rifugiarmi in qualche posto
"strano", di quelli che molti oggi frequentano solo perché è trendy essere
"new age" (roba vecchia ormai!), ma voglio uno spazio di benessere per la
mia anima.

Se anche uno solo di questi pensieri sparsi ti ha fatto pensare "eh sì,
anch'io
lo vorrei", quello che cerchi è il Turismo del Cuore, perché così sono state
battezzate le proposte, collaudate da oltre dieci anni d'esperienza, ai
Villaggi del Pensiero Positivo.

Si tratta di proposte sempre nuove per la freschezza e la vitalità dei
trainer e l'inguaribile allegria che nasce dall'essere se stessi. Là, ai
Villaggi, i moti dell'anima si muovono in uno spazio sereno e sicuro, dove
il corpo si sente coccolato e ascoltato, la mente si placa, anima e cuore
ridono a braccetto, perché il proprio essere nella sua stupenda interezza si
sente finalmente a casa. Ed è questo che fa la differenza tra uno slogan
pubblicitario ed una proposta dove vivere la libertà di potersi affidare e
lasciarsi andare.

L'alchimia positiva che si crea all'interno del Villaggio di Ischia sa di
Paradiso, non solo per la magia del luogo, per la coccola garantita dalla
piscina termale ad acqua calda, o per le nostre rinomate serate di scatenata
discoteca degli angeli, ma perché permette ai partecipanti di far carburare
l'anima e donarle provviste inaspettate che ci faranno compagnia anche
quando, rientrati a casa, ci ritroveremo nella fredda stagione invernale.

I Villaggi mettono a disposizione un programma collaudato di Anima-Azione in
cui, ora dopo ora, pillole di benessere si susseguono in un programma ricco
ed equilibrato che tocca Cielo, Acqua e Terra. La sera, alla luce di mille
candele, si accende anche la magia e si apre uno spazio per coniugare
allegria e commozione.

Venire ai Villaggi del Pensiero Positivo significa concedersi tutto ciò e
ancor di più, perché si sceglie questo tipo di vacanza solo quando si sente
che è questa l'esperienza che si vuole vivere.

Ti ritroverai alla fine contagiato dallo stesso virus che ha già colpito al
cuore le persone che, prima di te, nei Villaggi hanno riscoperto il piacere
leggero di "giocare con la vita". Una vacanza in cui giocare è una
possibilità garantita anche dalla scienza, che ha ormai accertato come la
sottile leggerezza del benessere è ciò che maggiormente disturba ogni senso
d'insoddisfazione. Perchè quando il corpo ride, la mente vola!

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore