Buon giorno! oggi è Martedì 7 Dicembre 2021 ore 13 : 54 - Visite 1015959 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «00830»

CLASSIFICAZIONE: 5
TIPOLOGIA: AFFINE
AUTORE: CLAUDIO CAPOLINO
TITOLO: APPUNTI PER LA PROSSIMA VITA
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

Appunti per la prossima vita
di Claudio Capolino

Suppongo che queste riflessioni riscontreranno scarso interesse tra
coloro che, come il sottoscritto, si trovano ancora in mezzo al guado.

Di norma certi suggerimenti vengono bisbigliati sommessamente quando
i pendolari del destino arrivano alla sponda opposta ed è concesso
loro adagiare le povere ossa inzuppate anche di fatica.

Tante piccole storie sulla via del ritorno, disegnate su volti
stanchi, sguardi assenti, ingarbugliati ancora in mille disordinati
ricordi.

E' tempo di consuntivo, diranno i più anziani, sturando i propri
crucci da quelle menti parecchio confuse.

Anch'io, attraverso uno sforzo d'immaginazione, rivolgo lo sguardo,
introspettivamente assorto, verso quei rivoli che corrono verso
l'ignota meta tracimando tutto quanto avvolge, dubbi inclusi. E mi
chiedo se alla fine ci sarà concesso portarci dietro quelle poche
certezze il dì che giungeremo alla foce del proprio percorso.

Perché queste domande?

Perché ci sono tante cose, troppe cose... che non vorrei più rifare
nel corso delle prossime esistenze.

E mi chiedo cocciutamente se ne avrò qualche sentore la prossima
volta che aprirò gli occhi, nuovamente in balia del vecchio e caro
mondo.

Anche perché se mi fosse concesso un barlume di memoria, soltanto una
piccola fessura per origliare le tribolazioni del passato,
ricomincerei deciso come mai ad evitare i tranelli e il pegno che
successivamente dovrò pagare.

Se solo mi fosse concesso, dicevo...

Orbene, in quel caso vorrei rinascere in una famiglia molto povera,
per apprendere che il valore della vera ricchezza risiede nell'umiltà.

Essere circondato da una miriade di amici, anche da coloro che mi
faranno del male, giacché da ognuno di loro ci sarà sempre qualcosa
da attingere.

Ascoltare con rinnovato interesse anche gli illetterati, perché i
buoni sentimenti non si imparano nei libri.

Trovare un piccolo e dolce maestro con una coda e quattro zampe,
affinché possa istruirmi sapientemente in quella materia chiamata
fedeltà.

Aprire gli occhi al candore e tenerezza dei più giovani, anche se
quando avrò bisogno di un consiglio sarà ragionevole volgere le
orecchie verso gli anziani.

Accettare le persone come si presentano senza giudicarle dal loro
aspetto esterno, anche quando la facciata risulta abbellita da
maquillage.

Osservare le proprie azioni e per quanto giuste siano, non provochino
ferite nell'orgoglio altrui. Ne gli atti di generosità, si attendano
ricompensa alcuna.

Che i miei sentimenti imparino a volare alto nella beatitudine dello
spazio, invece di aleggiare come avvoltoi, sempre in cerca di prede
ove poter sfamarsi.

Che la fiamma che di notte brucia le tenebre possa bruciare anche i
difetti e le debolezze che appaiono con la luce del giorno.

Inseguire la verità anche quando sei l'unico a farlo e quindi corri
il rischio di venire considerato un impostore.

Affrontare docilmente insulti e malattie, per riparare gli errori
commessi nel passato.

Infine... sentire più piacere nel donare che nel ricevere.

Corollario: se riuscirò a portarmi dietro questi pensieri e
padroneggiarli, forse potrò chiudere gli occhi e riposare in silenzio
in attesa del grande regalo degli dei.

...Soggiornare oltre il velo, in loro compagnia.

* * * * * * * * * * *
* * * * *

una certa influenza per la scelta della regione e della famiglia in
cui verrà rinascere.
Ma tal uomo sarebbe il primo a rinunciare interamente ad ogni
desiderio personale al riguardo ed a rimettere tutto nelle mani della
legge eterna, convinto che qualunque cosa questa legge gli porterà
varrà per lui assai più che non qualsiasi scelta da lui fatta.>

("Il corpo causale" di Arthur E. Powell)

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore