Buona sera! oggi è Giovedì 13 Agosto 2020 ore 21 : 21 - Visite 719501 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «00910»

CLASSIFICAZIONE: 5
TIPOLOGIA: AFFINE
AUTORE: M. F.
TITOLO: LE TUE ABITUDINI
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO



(di M.F.)

Come realizzare la vita che si desidera!

Realizzare la vita che si desidera è nelle proprie possibilità, se si
utilizza a proprio vantaggio un "meccanismo" che governa la nostra vita.
Questo "meccanismo" è...

...L'ABITUDINE

Procediamo con ordine.



Il P.S.P., si basa su un semplice ma efficace principio:

"Creare nuove ed efficaci abitudini".

Se siamo stanchi, insoddisfatti, demotivati e lo siamo da parecchio tempo, è
perché abbiamo acquisito l'abitudine ad essere uno di questi specifici
"stati".

Più tecnicamente si dice che abbiamo attivato un nuovo "programma
comportamentale", delle specifiche neuroassociazioni finalizzate ad uno
specifico scopo. Nel nostro esempio: "essere stanchi, insoddisfatti,
demotivati".

E' come quando accendete il computer e vedete "passare" sullo schermo tutte
le informazioni riguardanti i programmi che avete istallato e che vi
interessa utilizzare. Analogamente quando noi siamo "accesi", cioè viviamo
la nostra giornata, attingiamo, secondo le diverse situazioni, ai vari
"programmi" presenti nel nostro "hard disk"...scusate, inconscio.

Quindi, siamo in ufficio e si attiva il programma "io impiegato", che avrà
modalità di comportamento, linguaggio, pensieri, atteggiamenti e movimenti
(postura e prossemica) specifici, "adeguati" al contesto e finalizzati al
nostro modo di percepire gli stimoli esterni.

Poi, andiamo a casa e, qui, un altro programmino: "io marito" o "io moglie",
"io figlio" o "io single". Quindi, si attiveranno altri pensieri, altri
atteggiamenti, altre risposte emotive.

La sera si esce e siamo al pub, al ristorante, o in discoteca e qui via con
un altro programmino: "io al pub...".

Vi risulta?

E che dire di programmini più piccoli, come: "io mi alzo la mattina", "io a
tavola", "io in ...bagno"?

Pur non conoscendovi personalmente, "qualcosa" mi dice che la maggior parte
di voi ha eseguito negli ultimi tempi, sempre le stesse, identiche azioni,
gesti,"rituali".

Ho centrato l'obiettivo? E' facile, in quanto...accade anche in me ed al
resto dell'umanità...forse!

La buona notizia per noi è che tutti quanti siamo, oltre che "computers" che
elaborano le informazioni, in buona parte i "programmatori" e, cosa ancor
più importante, gli "operatori" che azionano i tasti appropriati per
attivare i programmi che occorrono di volta in volta.

Questo significa che abbiamo il "potere" di scegliere ed utilizzare, tra
innumerevoli procedure, per realizzare quello che ci interessa e piace
veramente ed intensamente.

Tutto questo, non è straordinario?

E' estremamente importante conoscere lo "strumento" per poterlo utilizzare
al meglio. E' chiaro tutto questo? Comprendete l'importanza, la profondità
di questo passaggio? Qualcosa vi sta dicendo che è così?

Un giorno Angelo, un mio amico di Gravina di Catania, in Sicilia, mi
comunicò che avrebbe per un certo periodo di tempo sospeso di partecipare
agli incontri, per prendersi un "anno sabbatico" di riflessione su alcuni
aspetti importanti della sua vita.

Un anno dopo lo richiamai e Angelo mi disse:

"In quest'anno ho compreso una cosa molto importante, e cioè che: prima non
sapevo di essere addormentato, adesso so di esserlo".

Già in questa affermazione vi è una indicazione che ci può servire: il
rendersi conto dei processi che si manifestano nella nostra vita, cioè che
noi siamo i registi oltre che lo spettatore e l'attore. Noi siamo più dei
nostri atteggiamenti e dei nostri pensieri.
In definitiva, il comportamento non è che la fase finale di un processo, la
manifestazione, risposta comportamentale di un processo.

Sappiate che OGNI ESPERIENZA, qualsiasi esperienza che viviamo, modifica i
nostri programmi, la nostra "mappa" del mondo.

Ricordate: qualsiasi esperienza!

Ma questo è un altro importante passaggio, una "chiave" che utilizzata
sapientemente innesca un cambiamento che risponde alla nostra affermazione
"Come realizzare la vita che desideri".

Il segreto sta nel fare del nuovo atteggiamento, dello status che si vuole
realizzare un'ABITUDINE.

- Vuoi una vita di successo?
Fai del successo un'abitudine!

- Vuoi una vita con molti soldi?
Fai del guadagnare denaro un'abitudine!

- Vuoi una vita piena d'Amore?
Fai del dare e ricevere amore un'abitudine! E così via.

Questo è il principio e, se ci fate attenzione, questo principio è sempre
attivo...anche nella vita che state vivendo.

- Avete una vita demotivante? Per caso avete fatto della demotivazione
un'abitudine?
- Siete stressati? Avete fatto dello stress un'abitudine?
- Siete senza soldi? Avete fatto dello spendere un'.....già un'abitudine.
- Vi lamentate spesso? ... Vi sentite soli?...Vi...

Ognuno, a questo punto, è libero di guardare dentro il suo "armadio" e
passare in rassegna i suoi scheletri. E' un atto di coraggio ed una nuova
sfida se si vuole affrontare e realizzare un nuova abitudine efficace e
potenziante.

Continueremo il discorso nel prossimo intervento, dove affronteremo quali
sono i modi per apportare un cambiamento duraturo e tra questi quali sono
quelli più efficaci.

Vedremo come crearsi nuovi e potenzianti programmi.

Sappiate che vi sono due modi per portare un reale e duraturo cambiamento
nella nostra vita e questo ha a che fare con:

"...Un grande muro si può abbattere, o con una grande forza, o con una
sottile vibrazione..."

In chiusura, per chi sta seguendo la rubrica come training personale, chiedo
di trascrivere sul proprio quaderno o diario personale, cosa si è acquisito
di importante da questo intervento, riportando anche le parole "chiave",
cioè quelle significative per se stessi.

Buon training!

(M.F.)

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore