Buon giorno! oggi è Martedì 22 Ottobre 2019 ore 7 : 52 - Visite 596600 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «01076»

CLASSIFICAZIONE: 5
TIPOLOGIA: AFFINE
AUTORE: ANTHONY DE MELLO
TITOLO: LA PICCOLA MARY VUOLE FARE LA PROSTITUTA
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

Brani di Anthony De Mello

MARY VUOLE FARE LA PROSTITUTA

Quando la suora chiese ai suoi scolari che cosa volevano fare da grandi,
il piccolo Tommy disse che voleva diventare un pilota,
Elsie disse che voleva fare la dottoressa,
e Bobby, con grande gioia della suora, rispose
che desiderava farsi prete.

Allora, si alzo' Mary e dichiaro' che voleva
diventare una prostituta.

"Che cosa hai detto, Mary?"

"Quando saro' grande", ripete' Mary
con l'aria di chi sa perfettamente che cosa vuole,
"faro' la prostituta".

La suora resto' senza parole dallo stupore.

Mary fu immediatamente isolata dagli altri
bambini e condotta dal parroco.

Al sacerdote fu raccontato il fatto a grandi linee,
ma egli voleva interrogare direttamente la
colpevole.

"Dimmi con le tue parole, Mary, che cos'e'
accaduto".

"Ecco", spiego' Mary, sconcertata da tutto quel
trambusto, "la suora mi ha chiesto che cosa volevo fare
da grande e io ho risposto che volevo diventare
una prostituta".

"Hai detto prostituta?", si accerto' il parroco.

"Si'".
"Santo cielo! Che sollievo!

Avevamo capito che volevi farti protestante!"

A DIO NON E' PERMESSO ENTRARE IN CHIESA

Un pubblico peccatore fu scomunicato e gli fu proibito di entrare in chiesa.
Egli ando' a lamentarsi con Dio.

"Non mi fanno entrare, Signore, perche' sono un peccatore".

"Di che ti lamenti?" disse Dio.

"Non lasciano entrare neanche me!"

LEGA IL CAMMELLO

Un discepolo arrivo' a dorso di cammello alla tenda del suo maestro sufi.
Smonto' ed entro' nella tenda, fece un profondo inchino e disse:

"E' cosi' grande la mia fiducia in Dio, che ho lasciato fuori il mio
cammello senza legarlo, poiche' sono convinto che Dio difende gli interessi
di coloro che lo amano".

"Vai subito a legare il cammello, sciocco!", grido' il maestro.

"Dio non ha tempo da perdere facendo per te quello che tu sei perfettamente
in grado di fare da solo!"

L'AIUTO DI DIO
NEL DESERTO

Un uomo si smarri' nel deserto.

Piu' tardi, nel descrivere la sua terribile
avventura agli amici, spiego' come, per la disperazione
si fosse inginocchiato e avesse invocato l'aiuto di
Dio.

"E Dio ha esaudito la tua preghiera?" gli chiesero.

"Oh, no! Prima che lo facesse, e' arrivato un esploratore
che mi ha indicato il cammino".

SI COMPRANO SEMI,
NON FRUTTI

Una donna sogno' di entrare in una nuova bottega del mercato
e, con sua grande sorpresa, trovo' che dietro il banco c'era Dio.

"Che cosa si vende qui?" ella chiese.

"Tutto cio' che il tuo cuore desidera", rispose Dio.

Non osando quasi credere alle proprie orecchie, la donna
decise di chiedere le cose piu' belle che un essere umano
potesse desiderare.

"Voglio la pace dell'anima e la saggezza e l'assenza di paura", disse.

Poi, ripensandoci, aggiunse:

"Non per me soltanto, ma per tutte le persone della terra".

Dio sorrise:
"Credo che tu abbia capito male, mia cara", disse.

"Qui non si vendono i frutti, ma solo i semi".

PENSARE A DIO E A UNA BELLA DONNA

Si poteva spesso vedere il prete della chiesa locale fermarsi
a parlare con una donna avvenente dalla cattiva reputazione,
e in luoghi pubblici, con grande scandalo dei suoi fedeli.

Fu convocato dal suo vescovo,
che gli diede una bella strigliata.
Quando il vescovo ebbe terminato,
il prete disse:

"Eccellenza, ho sempre pensato
che sia meglio parlare con una bella donna
con il pensiero fisso a Dio,
che non pregare Dio con il pensiero fisso
a una bella donna".

IL MONACO E IL SUO IO

Si racconta una storia molto significativa su di
un monaco che viveva nel deserto
egiziano ed era cosi' ossessionato dalle tentazioni da non
farcela piu'.

Decise di lasciare la sua cella e andarsene altrove.

Mentre si stava infilando i sandali per attuare la sua decisione,
vide un altro monaco non lontano da lui, il quale si stava
mettendo i sandali anche lui.

"Chi sei?", chiese all'estraneo.

"Sono il tuo io", quello rispose.

"Se e' per colpa mia che te ne vai, sappi che verro' con te dovunque
andrai".

Disse un cliente disperato allo psichiatra:
"Dovunque vado, devo portarmi dietro me stesso,
e questo rovina tutto".

Cio' che aborrisci e cio' a cui aneli sono entrambi
dentro di te.

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore