Buon giorno! oggi è Martedì 7 Dicembre 2021 ore 13 : 33 - Visite 1015924 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «01285»

CLASSIFICAZIONE: 3
TIPOLOGIA: YOGA
AUTORE: FONTE: VIVEREMEGLIO.ORG
TITOLO: DICIOTTO GRANDI MEDITAZIONI GIORNALIERE
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

Le Meditazioni giornaliere (da www.viveremeglio.org )

MEDITAZIONE GIORNALIERA

VOGLIO SPERIMENTARE "PACE" O "CONFLITTO"?
SE VOGLIO SPERIMENTARE PACE MI IMPEGNO SOLO A DARE. SE VOGLIO SPERIMENTARE
CONFLITTO MI ASPETTO SOLO DI RICEVERE O MI CHIEDO PERCHÈ NON OTTENGO.

CHIEDITI, COMUNICANDO CON IL TUO PROSSIMO: SONO SEMPRE AFFETTUOSO VERSO GLI
ALTRI E VERSO DI ME?

-

PRIMA MEDITAZIONE

NON MI AGITO MAI PER IL MOTIVO CHE CREDO

Credo di agitarmi per cose che fanno gli altri o per circostanze e
avvenimenti che sfuggono al mio controllo. Probabilmente percepisco la mia
agitazione come una forma di rabbia o di gelosia, di risentimento o di
depressione. Infatti tutti questi sentimenti sono in fondo una forma di
paura; io però posso scegliere tra

"SPERIMENTARE L'AMORE" o "RIMANERE PIENO DI PAURA".

Se scelgo di "sperimentare l'amore", mi accorgo che, riversando il mio amore
sugli altri, la mia paura si dissolve e comprendo che per nessun motivo mi
devo più agitare.

Se in qualsiasi momento della giornata sei tentato di aver paura, ricordati
che tu invece puoi "SPERIMENTARE L'AMORE" e allora dì a te stesso: LA MIA
PACE VIENE SOLO DALLA MIA PARTE DIVINA INTERIORE, NON PUO' VENIRE DA
NESSUN'ALTRA PARTE.

SECONDA MEDITAZIONE

SONO DECISO A OSSERVARE LE COSE IN MODO REALE E NON DISTORTO

Per quasi tutta la mia vita mi sono comportato in modo automatico reagendo a
ciò che la gente dice o fa. Ora comprendo che le mie reazioni possono essere
determinate soltanto dalle mie proprie decisioni.
Io sono una persona libera e allora applico la mia libertà decidendo di
guardare uomini e avvenimenti con AMORE e non con PAURA.

Ogni qualvolta che sei tentato di osservare con gli OCCHI DELLA PAURA", dì a
te stesso fermamente: NON SONO PROGRAMMATO. SONO LIBERO. OGGI SONO DECISO AD
OSSERVARE LE COSE IN MODO REALE E NON DISTORTO.

TERZA MEDITAZIONE

POSSO SFUGGIRE AL MONDO CHE VEDO ABBANDONANDO I PENSIERI AGGRESSIVI
Oggi riconosco che la mia aggressività verso gli altri, in realtà, è diretta
verso me stesso.
Se credo che attaccare gli altri mi porti qualcosa che voglio avere, devo
pensare che aggredisco per primo me stesso.

NON VORREI FERIRMI ANCHE OGGI.

Se durante la giornata sei tentato di FERIRE dì a te stesso fermamente: IN
QUESTO ISTANTE VORREI CONTATTARE LA MIA PACE DI SPIRITO; VOLENTIERI LASCIO I
PENSIERI AGGRESSIVI E SCELGO LA PACE.

QUARTA MEDITAZIONE

IO NON SONO LA VITTIMA DEL MONDO CHE VEDO
Quello che vedo all'esterno è un riflesso di ciò che ho prima visto nel mio
spirito. Proietto i pensieri, i sentimenti e gli atteggiamenti che mi
coinvolgono nelle situazioni e negli avvenimenti della vita. Io oggi posso
vedere il mondo diversamente: cambio il mio atteggiamento rispetto a quello
che vorrei vedere.

Ripeti, quando durante la giornata sei tentato di vederti come vittima: SOLO
I MIEI PENSIERI AMOREVOLI SONO VERAMENTE REALI.. SOLO QUESTI (esprimi i
pensieri amorevoli) VOGLIO AVERE IN QUESTA SITUAZIONE O DEVO AVERE VERSO
QUESTA PERSONA (nominala).

QUINTA MEDITAZIONE

C'È UN ALTRO MODO DI OSSERVARE IL MONDO
Il mondo che vedo con occhi di paura viene percepito come un mondo
minaccioso. Esiste anche un altro modo di vedere il mondo. Posso decidere di
vedere persone intime e cose come se fosse la prima volta. Senza le mie
paure passate posso apprendere la bellezza, la gioia e la soddisfazione
intorno a me e in tutte le persone che sono parte della mia vita.

Durante la giornata, quando hai paura, ripeti: QUESTO È IL MOMENTO IN CUI
LIBERO TE (nome) E ME DA UN MONDO PAUROSO. INSIEME CI POSSIAMO UNIRE E
VEDERE UN MONDO AMOREVOLE.

SESTA MEDITAZIONE

IN ALTERNATIVA POSSO VEDERE SOLO PACE
Generalmente vedo solo un mondo frammentato nel quale niente mi sembra
particolarmente sensato.
I frammenti della mia esperienza giornaliera rispecchiano il caos che vedo
nel mio interno. Oggi do il benvenuto alla mia nuova percezione di me stesso
e del mondo.

Ogni volta che senti che la tua pace è minacciata da qualcuno o qualcosa
ripeti dentro di te: DECIDO DI VEDERE L'UNITÀ DELLA PACE, ANZICHÉ I
FRAMMENTI DELLA PAURA.

SETTIMA MEDITAZIONE

NON C'E' NIENTE DA TEMERE
Il mio modo di vedere il mondo amorevolmente mi trasforma insegnandomi che
non c'è niente da temere.
Impossibile vedere o sentire nello stesso momento AMORE e PAURA. E' anche
impossibile sentire pace se ho paura.
Oggi decido di sentire solo amore ricordandomi: NON C'È NULLA DA TEMERE.

OTTAVA MEDITAZIONE

LA PAURA NON E' IN NESSUN CASO GIUSTIFICATA
Mi posso occupare delle paure passate e dei sogni futuri, ma posso vivere
solo questo momento presente. Questo momento presente è prezioso perché
diverso da ogni altro momento. Mentre io in ogni momento ho la possibilità
di realizzare una crescita spirituale personale per la mia realizzazione,
non esiste mai per questo un momento migliore di adesso e un posto migliore
di quello dove sono ora.

Quando sono tentato di vivere nel passato o nel futuro voglio ricordare:
POSSO VIVERE QUI ED ORA SENZA CHE CI SIA QUALCOSA DA TEMERE.

NONA MEDITAZIONE

DARE E RICEVERE SONO IN VERITA' UNO
Dare e ricevere sono uno e avvengono sempre insieme. Posso ricevere quello
che do. Questo è vero in tutte le situazioni, in tutti i rapporti e le
relazioni della mia vita. Vorrei oggi, durante tutta la giornata, ricevere
PACE e AMORE.

Dico a tutti quelli che incontro, in silenzio o a voce alta: OFFRO A TE PACE
E AMORE E ACCETTO PER ME STESSO AMORE E PACE.

DECIMA MEDITAZIONE

IL PERDONO È LA CHIAVE DELLA FELICITÀ
Ogni volta che considero qualcuno colpevole aumento la mia sensazione di
colpa e il mio senso di inferiorità. Non posso perdonare me stesso se non
sono disposto a perdonare gli altri.
Quello che presumo uno mi ha fatto nel passato o che presumo di avergli
fatto non ha importanza. Solo con. il perdono posso liberarmi completamente
dalla colpa e dalla paura.

Decido dì rilasciare tutte le mie percezioni sbagliate del passato su di me
e sugli altri. Mi voglio invece collegare con tutti e dire: MI VEDO E TI
VEDO SOLO SOTTO LA LUCE DEL VERO PERDONO.

UNDICESIMA MEDITAZIONE

TUTTO CIO CHE DO MI VIENE DATO
Mi sono illuso quando ho pensato che posso dare a qualcun altro qualcosa di
diverso da quello che voglio dare a me stesso. Voglio apprendere PACE, AMORE
e PERDONO; sono gli unici doni che vorrei regalare agli altri. Non è una
carità da parte mia offrire agli altri perdono e amore anzichè aggressività.
O meglio, offrire amore è l'unico modo per me di accettare amore.

Dì a te stesso, oggi, ad ogni situazione e ad ogni incontro: TUTTO QUELLO
CHE DO MI VIENE DATO, DO ADESSO QUELLO CHE VORREI RICEVERE IO.

DODICESIMA MEDITAZIONE

NELLA MIA ASSENZA DI DIFESA GIACE LA MIA SICUREZZA

Una reazione difensiva in un mondo aggressivo non funziona, perché rafforza
ancora la mia debolezza e offende i miei sentimenti. Solo le persone paurose
credono che la difesa li protegga; non comprendono e diventano prigionieri
di una lunga catena di attacco e difesa. Nella mia assenza di difesa c'è la
vera forza e non può essere attaccata. Oggi riconosco che i meccanismi di
difesa non mi possono in nessun caso proteggere ma causano il contrario di
quello che voglio.

Se oggi durante la giornata ti senti minacciato ripeti dentro di te: NELLA
MIA ASSENZA DI DIFESA C'È LA MIA SICUREZZA E LA MIA FORZA INTERIORE. DECIDO
OGGI DI LASCIARE DIETRO DI ME LA MIA DEBOLEZZA.

TREDICESIMA MEDITAZIONE

OGGI NON VOGLIO ESPRIMERE GIUDIZI SU QUANTO ACCADE

Senza conoscere come era limitato il mio modo di vedere ho ritenuto
possibile giudicare nella mia vita le persone e gli avvenimenti.
Ho ricevuto da tante esperienze che ho vissuto come difficili e
catastrofiche la migliore possibilità di cambiare la mia percezione.
Senza questa sfida non potrei mai percepire una nuova possibilità per
imparare le lezioni che più mi necessitano
.
Oggi voglio osservare tutto ciò che succede senza giudicare e ricordare in
continuazione: TUTTI VIVONO CON ME, LI AMO E NON LI GIUDICO.

QUATTORDICESIMA MEDITAZIONE

QUESTO ATTIMO È L'UNICO TEMPO CHE ESISTE
L'occuparsi del passato e proiettarlo nel futuro sventa la mia meta di
trovare la pace nel presente. La pace non si può trovare nè nel passato nè
nel futuro ma solamente adesso in questo attimo. Il passato è esaurito e il
futuro non è ancora qui.

Sono fermamente deciso a vivere oggi senza fantasie del passato e del
futuro; vivo partecipe in pieno questo attimo e mi dico: QUESTO È L'UNICO
TEMPO CHE ESISTE VERAMENTE.

QUINDICESIMA MEDITAZIONE

IL PASSATO È ESAURITO E NON MI PUÒ TOCCARE
Solo quando nel presente vivo in continuazione il passato sono schiavo del
tempo. Se perdono il passato e lo rilascio mi libero dei pesi che mi fanno
male e che ho portato trascinandoli fino al presente. Adesso posso usare le
possibilità della libertà senza le mie distorsioni.

Oggi miro alla mia libertà e mi dico: DECIDO DI LIBERARMI DAI MIEI DOLORI E
SOFFERENZE MENTRE VIVO SOLO NEL PRESENTE IMMEDIATO.

SEDICESIMA MEDITAZIONE

SOLO IL MIO GIUDICARE MI FERISCE
Solo senza giudicare posso essere senza colpa e senza paura. Se credo che
posso ferire gli altri allora devo anche credere che a loro volta anche essi
mi possono ferire.

Oggi riconosco la mia libertà e per questo accetto per me il perdono,, lo
estendo su tutti e mi dico: DECIDO DI LIBERARE CON GIOIA DALLA SCHIAVITÙ DEL
GIUDICARE ME E TUTTI QUELLI CHE CONOSCO.

DICIASSETTESIMA MEDITAZIONE

POSSO DECIDERE DI CAMBIARE TUTTI I PENSIERI CHE FERISCONO
Nella mia mente si trovano pensieri che mi feriscono e pensieri che mi
possono aiutare. Decido in continuazione di scegliere che cosa ci debba
essere nella mia mente perché nessun altro può decidere per me.

Sono fermamente convinto che oggi tutti i miei pensieri sono liberi da
paura, colpa o condanna verso di me o verso gli altri e mi dico: POSSO
DECIDERE DI CAMBIARE TUTTI I PENSIERI CHE FERISCONO.

DICIOTTESIMA MEDITAZIONE

SONO RESPONSABILE DI TUTTO QUELLO CHE VEDO
SCELGO LE SENSAZIONI DA ASSIMILARE E MI DIRIGO VERSO LA META CHE VORREI
RAGGIUNGERE.
SONO GRATO E ACCETTO COME UN DONO TUTTO CIO' CHE MI ACCADE, CHE MI SUCCEDE
APPARENTEMENTE E PARTECIPO PIENAMENTE E INTENSAMENTE AGLI AVVENIMENTI,
REALIZZANDO LA MIA META.

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore