Buon giorno! oggi è Lunedì 26 Agosto 2019 ore 0 : 38 - Visite 559300 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «01286»

CLASSIFICAZIONE: 5
TIPOLOGIA: AFFINE
AUTORE: GIAMPIERO CIÀPPINA E PAOLA CAPRIANI
TITOLO: IL DONO RECIPROCO
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

IL DONO RECIPROCO

(di Giampiero Ciàppina e Paola Capriani)

Abbiamo ben visto in quali e quante forme si manifesta il potere nella
coppia. A questo punto è lecito chiedersi se questo conflitto avrà mai
termine e se vi sarà una soluzione. La soluzione è semplice quanto difficile
ed estremamente complessa da realizzare: la soluzione sta nella
"autenticità" del rapporto.

Sta nel fatto che entrambi i partner accettino di riconoscere apertamente di
volere e avere questo potere, riconoscere che anche l'altro lo vuole.

Sembra facile...

Il potere nella coppia si evidenzia ogni qualvolta uno dei partner per
ragioni che affondano nei bisogni, nei capricci e nella teomania infantili,
tende a trasformare l'Altro in oggetto dei propri bisogni, capricci ecc.;
cioè, della propria volontà di dominio e di potenza.

Per quello che riguarda l'Uomo, spesso il male oscuro che gli impedisce
l'incontro con la Donna, è nascosto dentro il suo progetto vendicativo
contro la madre.

Per la Donna, il male oscuro risiede nella ricerca di un potere fallico,
convinta com'è che questo riparerà le sue ferite.

Il bisogno di potere si evidenzia quando la coppia restringe la fantasia e
la creatività che emerge da una fusione autentica tra principio maschile e
principio femminile. La scomparsa graduale della creatività di coppia si
accentua con il delimitarsi reciproco della Libertà.

I nostri bisogni di certezza e sicurezza - comuni a uomini e donne - vengono
proiettati sul bisogno di avere un legame solido, indistruttibile, eterno:
un rapporto che ci dia tutta la sicurezza e la solidità che vorremmo avere
nei tanti momenti della nostra vita.

Ma, allora, come possono convivere all'interno di uno stesso progetto di
coppia due esigenze così contrastanti? Da una parte vorremmo la sicurezza di
un legame "eterno"; ma, dall'altra, vorremmo sentirci liberi, felici ed
esprimere tutta la nostra creatività e il nostro desiderio di trasformarci e
migliorare. Vorremmo essere come stelle sferiche che splendono e roteano
nello spazio; e, invece, poi ci accorgiamo di comportarci come dei cubi
irrigiditi in convinzioni e pregiudizi irremovibili: "Io ho ragione e tu hai
torto"; "Io sono buono e tu sei cattiva"; "Io sono brava e tu sei cretino".

Di fronte a queste rigidità, la capacità di trasformazione e di crescita dei
partner è bloccata.

Che cosa può fare ognuno di noi per fa emergere la propria capacità di
trasformazione?

La soluzione sta nella capacità di sviluppare in ogni momento una forza
tremenda: non è quella dei muscoli, ma una forza interiore, quella con la
quale si può affrontare il vuoto, il rifiuto, il tradimento e scegliere non
la depressione, né la vendetta, né la resa, ma l'arte della battaglia e
della riconquista di un progetto profondissimo.

-

*Si ringrazia il Prof. Antonio Mercurio per il suo importante contributo.

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore