Buon giorno! oggi è Domenica 7 Giugno 2020 ore 10 : 12 - Visite 700938 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «01322»

CLASSIFICAZIONE: 5
TIPOLOGIA: AFFINE
AUTORE: ATHOS ALTOMONTE
TITOLO: ERCOLE E LA VIA INIZIATICA: IL MITO DELLE 12 FATICHE DI ERCOLE
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO



(di Athos Altomonte)

La storia di questo antico Figlio di Dio è la metafora delle prove del
Sentiero iniziatico. Ercole è chiunque si batte coi problemi della vita,
affrontando con coraggio i compiti del proprio destino, sopportando pene e
tribolazioni. La vita dell'uomo avanza nella Grande Ruota dello Zodiaco,
ch'è
il vero sentiero.

E leggendo la storia di questo eroe se ne potranno conoscere gli ostacoli.
Perchè, Ercole raffigura l'uomo incarnato e le dodici fatiche che affronta
rappresentano le difficoltà per liberare la componente spirituale dalle
catene della materialità.

Il Viandante, dunque, è il "non ancora perfetto Figlio di Dio" che prende
il comando del proprio destino, per assoggettare la natura inferiore alla
sua discendenza divina.

L'oracolo comanda: Uomo, conosci te stesso. E per quel Viandante, il
conseguimento più alto è riconoscere la propria identità divina.



- Il Monte della Trasfigurazione -

Il sentiero di probazione è il punto del sentiero evolutivo in cui si
affronta una autocoscienza profonda le cui radici traggono linfa dalla
volontà divina.

Vincere le pulsioni della natura inferiore significa accelerare il processo
si trasmutazione, facendo sì che il fiore dell'anima si schiuda più
velocemente. Questo può essere ottenuto in due modi.

Attraverso la crescita naturale, a cui occorrono numerosi cicli di vita per
sviluppare le potenzialità interiori. Oppure, accelerando i ritmi,
sottoponendoli alla spinta di una volontà sistematica e disciplinata, capace
di risvegliare la coscienza dell'anima in tempi assai rapidi.

In questo caso la volontà diventa il "solvente psichico che elimina tutte le
scorie": agendo da processo di raffinazione, sublimazione e trasmutazione
interiore.

Le forze dei misteri umani sono riflessi d'energia spirituale i cui poteri,
facendoci entrare in rapporto con i poteri universali, sono l'unico mezzo
per apprendere il proposito divino.

Così, collegandosi con quella grande "nube di pensiero" costituita da Troni
e Principati, l'iniziato può diventare un cooperatore del piano evolutivo
attraverso cui la Vita guida la sua creazione. Questa è la meta di Ercole e
di ogni membro avanzato dell'umanità.

Ercole non è solo una rappresentazione della forza e della volontà
dell'uomo.
È colui che attraversando i segni dello zodiaco ne assimila le facoltà,
acquisendo i doni che ognuno di loro conferisce, e diventare capace, infine,
di esprimerne le caratteristiche. Ciò gli permise non solo di conoscersi, ma
di governare le forze del proprio destino. Forze che le stelle non
controllano ma che possono influenzare offrendo una visione di realizzazioni
più ampie.

- Astrologia esoterica -

Un Maestro orientale ha scritto: ". è vero c he l'astrologia sia una scienza
che nel futuro, nel suo aspetto più elevato, e nella sua vera
interpretazione, renderà l'uomo capace di focalizzare la comprensione e di
funzionare correttamente. Fornirà il segreto della vera coordinazione tra
anima e forma manifesta. Ma quell'astrologia non è stata ancora scoperta..."

L'astrologia conosciuta è quella degli oroscopi che si concentrano sugli
interessi personali ed i loro piccoli affari. Poco si conosce
dell'astrologia
che si basa sull'oroscopo dell'anima.

L'astrologia esoterica non si basa su calcoli matematici, né segue le leggi
del tempo e dello spazio, che non hanno effetto sull'anima, ma interpreta
l'interazione
tra i dodici tipi di energie cosmiche e l'essenza umana, muovendola verso le
cinque maggiori Iniziazioni.

- Le prove -

Le fatiche di Ercole formano il sentiero ascendente dell'iniziazione. Una
via che "ruota" nello Zodiaco. Per cui, sia chiaro che non è lo zodiaco la
"ruota" ma è il sentiero che "ruota" in lui. La prima prova da superare è
quella della paura, eliminando il timore che ci ferma alla natura inferiore.
Questo è quanto Ercole combatte prima di entrare nel segno del Capricorno
dopo aver imparato che l'animale (l'individualismo della natura inferiore)
va sacrificato al fuoco dell'intelligenza.

Le prove, dunque, sono un tracciato iniziatico che, attraverso molti piccoli
cambiamenti interiori, produce il cambiamento definitivo della natura umana.



Aries (21 Marzo-20 Aprile); con la cattura delle giumente antropofaghe,
Ercole reagisce con impulso ma imparando il controllo della mente. Il
cammino verso il cambiamento comincia da una indistinta spinta spirituale
che si esprime come senso di giustizia che lo spinge a salvare altri.

Taurus (21 Aprile-20 Maggio); Ercole cattura il toro di Creta, cioè, impara
che il desiderio va trasformato in aspirazione genuina dominando l'energia
sessuale. Non sopprimendola, ma indirizzandone le forze verso il giusto
traguardo. La spinta sessuale e la potenza dell'attrazione sono i fondamenti
della grande illusione ma, alla fine, è la stessa energia a diventare causa
d'illuminazione.

Gemini (21 Maggio-20 Giugno); Ercole, cogliendo le mele d'oro della
conoscenza, arriva a conoscere se stesso subordinando i tre aspetti della
natura inferiore: il corpo fisico, il desiderio, e la ragione. Il progresso,
finora soggettivo, e caratterizzato dal desiderio comincia a trasformarsi in
potenza mentale.

Cancer (21 Giugno- 21 Luglio); Ercole con la cattura della sfuggente Diana,
Cerva sensibile e difficile da trovare, simboleggia la messa in giuoco della
sfuggente intuizione, facoltà intellettuale superiore. Nei cicli precedenti
l'esperienza ha trasmutato l'istinto in intelletto, ora l'iniziato deve
trasmutare l'intelletto in facoltà intuitiva dove tutti i poteri inferiori
devono essere sviluppati e sublimati.

Leo (22 Luglio- 21 Agosto); Ercole uccide il Leone di Nemea. Con questa
prova Ercole dimostra ad Euristeo, il maestro che l'osserva, di essere
capace di uccidere la personalità, anche se contraddistinta dal coraggio del
segno. Fuor di metafora, l'iniziato dimostra di essere in grado di
subordinare ai propositi della volontà superiore anche la più coraggiosa
delle nature inferiori, come quella simboleggiata dal leone. Dando, così, la
garanzia della forza del suo proposito.

Le prime cinque fatiche di Ercole esauriscono il cosiddetto Sentiero
Probatorio. E l'uccisione del Leone di Nemea ne rappresenta il culmine.

Virgo (22 Agosto-21 Settembre); Ercole compie la sua sesta fatica strappando
il cinto ad Ippolita, regina delle Amazzoni. Ricordiamo che in Ariete,
all'inizio,
Ercole iniziò il Sentiero probatorio con un parziale fallimento. Anche la
prima fatica di questo nuovo percorso "viene compiuta, ma compiuta male". La
morale di entrambe è che ad ogni nuovo inizio è più facile sbagliare. Per
cui, l'iniziando non deve mai abbassare la guardia, perchè, c'è sempre il
pericolo di cadere in errore. A volte le virtù possono diventare un problema
ed anche un alto iniziato può uscire dal Sentiero. L'insuccesso, tuttavia, è
solo temporaneo. Ma anche se ci saranno altre opportunità, val la pena
ricordare che c'è sempre una conseguenza all'errore. Ed un ritardo, anche di
cicli, è sempre un grave danno.

Libra (22 Settembre-21 Ottobre); Ercole cattura il cinghiale, animale
impulsivo, che rappresenta la mobilità della mente emotiva. La cattura
dell'emotività
da parte della forza di volontà bilancia le paia degli opposti, dando prova
che l'equilibrio interiore è conseguito, pronti ad entrare nel segno
seguente.

Scorpio (23 Ottobre-22 Novembre); Ercole entra in quella, ch'è la prova
suprema anche per l'umanità attuale. Il problema è l'emanciparsi
dall'illusione,
liberandosi dalle nebbie e dai miasmi mentali che nascondono la realtà
dietro i teatri delle apparenze.
In questo segno Ercole con la distruzione dell'idra di Lerna, supera con
successo la prova più grande. Dopo aver dimostrato di saper domare il
desiderio ristabilendo l'equilibrio nella sua mente, ora, non essendo più
catturata dalle apparenze, la direzione della sua volontà è univoca.

Sagittarius (23 Novembre-22 Dicembre); Ercole accentua la sua
uni-direzionalità. Come in Ariete cattura le giumente antropofaghe e le
piega al suo uso, ora uccide gli uccelli di Stinfalo mettendo fine a tutte
le tendenze di usare il pensiero in maniera distruttiva.

Capricornus (23 Dicembre-20 Gennaio); Ercole con l'uccisione di Cerbero
diventa un iniziato, un semidio, uomo e Figlio di Dio capace di lavorare
negli Inferi, in Terra e in Cielo.
Nel simbolismo del cane a tre teste, viene descritta la definitiva
trasfigurazione della personalità terrena. E la trasfigurazione è la prima
delle Iniziazioni maggiori.

Acquario (21 Gennaio-19 Febbraio); Ercole deviando il fiume ripulisce le
Stalle di Augia. Così, mette le acque purificatrici a servizio dell'uomo.
L'acqua
della comprensione purifica l'animo dell'iniziato. Questo è il significato
del segno dell'Acquario, nel quale siamo entrati da pochi anni.
Simboleggiato dall'Uomo che reca una brocca d'acqua sulla spalla. Questo è
il simbolo dei servitori dell'umanità che per i mistici è anche il segno del
Salvatore del mondo.

Pisces (20 Febbraio-20 Marzo); Ercole cattura il Bestiame Rosso, ponendolo
in una ciotola d'oro e scuoiandolo nel Tempio. Tale è la bellezza del segno
in cui l'uomo diventa un salvatore del mondo dopo aver trasceso e redento
tutto ciò che nell'umanità è di essenza animale.

Sul sentiero dell'auto-coscienza il carattere e la natura di Ercole vengono
messi alla prova, finché le qualità che caratterizzano la sua materialità
vengono trasmutate rivelando l'anima. E questo fa di lui, come d'ogni
iniziato, un semidio.

Questa consapevolezza è la realizzazione del Sentiero, che Ercole raggiunge
con forza di volontà ed intelligenza, accettando che la sofferenza è la più
grande forza purificatrice.

Seguendo le gesta di Ercole, le prove sul Sentiero dello zodiaco
dell'iniziato
possono essere riassunte nel dovere di apprendere l'altruismo, domando
gl'impeti
della natura corporale. Il Dolore nasce dalla competizione tra l'altruismo
dell'anima e l'avidità della coscienza materiale. L'equilibrio, infine,
nasce dalla vittoria sulle pulsioni inferiori che rendono l'iniziato capace
di sacrificarsi al bene comune, attraverso l'uso intelligente della propria
volontà. Ciò lo rende un servitore benefico ed una fonte di inesauribile
creatività.

Queste sono le lezioni lasciate nel mito di Ercole.

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore