Buona sera! oggi è Martedì 7 Dicembre 2021 ore 22 : 59 - Visite 1016233 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «01348»

CLASSIFICAZIONE: 4
TIPOLOGIA: CONGENERE
AUTORE: AMBROISE DE LOMBEZ
TITOLO: ORAZIONE PER DOMANDARE A DIO LA PACE INTERNA
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

ORAZIONE PER DIMANDARE A DIO LA PACE INTERNA

di Ambroise de Lombez

[tratta da: Traité de la Paix intérieure, 1757,
trad. italiana di fra Fedele da Tortona: Trattato della pace interna e
di altri soggetti di pietà,
Torino, 1782, pp. 534-535]

(Edizione elettronica di Dario Chioli)

Riproduco qui l'Orazione finale del Trattato della pace interna di
padre Ambroise de Lombez (Ambrogio da Lombez), che Adolphe Tanquérey,
nel suo Précis de Théologie Ascétique et Mystique, 1927, definiva
«opera divenuta classica, assai utile per guarire gli scrupolosi».
Per sapere di più sull'opera e sull'autore, cfr. la prima parte del Trattato.

-

Dio onnipotente, cui niente può impedire di dare la calma al mio
cuore, Dio tutto buono, che colla fedeltà alle vostre leggi non
richiedete da noi, che il riposo delle anime nostre: Dio tutto
amabile, il cui regno in noi non è che d'amore, e di pace; producete
voi stesso nell'anima mia quel silenzio, che aspettate per conversare
con essa.

lo non veggo in essa, che ardor impaziente, che confusione di
movimenti, che agitazione. L'azione tranquilla, il desiderio senza
passione, lo zelo, che opera senza agitarsi, non possono venirne che
da voi, sapienza eterna, attività infinita, riposo inalterabile, il
quale siete il principio ugualmente, ed il modello della vera pace.

Essa è così preziosa, che il vostro amore, e la vostra liberalità ce
la promettono nell'altra vita, come la somma ricompensa della fedeltà,
colla quale v'avremo servito in questa. Essa è così delicata, che non
può esser perfetta se non nel cielo.

Essa è cosi deliziosa, che l'eternità intera non può farcene prender
nausea. Da voi solo, o Padre de' lumi, che non siete soggetto ad
alcuna mutazione, o ad alcuna vicenda, può venire un premio così
prezioso, ed un dono così perfetto. Voi ci prometteste questa pace per
bocca de' vostri profeti, ce la inviaste per mezzo del vostro Figlio,
e ce la assicuraste coll'effusione del vostro Spirito.

Deh non permettete, che l'invidia de' nostri nemici, il tumulto delle
nostre passioni, gli scrupoli della nostra coscienza ne facciano
perdere questo celeste dono, che è il pegno del vostro amore,
l'oggetto delle vostre promesse, il prezzo del sangue del vostro
Figlio. Così sia.

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore