Buon giorno! oggi è Giovedì 19 Maggio 2022 ore 0 : 13 - Visite 1102445 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «01842»

CLASSIFICAZIONE: 2
TIPOLOGIA: BUDDISMO
AUTORE: STEFANO CARNAZZI
TITOLO: IL DALAI LAMA. CHI E'
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

Il Dalai Lama. Chi è

di Stefano Carnazzi

Nobel per la Pace; esilio. Cittadinanze onorarie; ricatti. Medaglie
d'oro; ricerche di marketing. Lui è il Dalai Lama oggi, nel mondo.
Qui.

Carta d’identità: - Tenzin Gyatso, 'Sua santità il 14esimo Dalai Lama’.
Capo di stato del Tibet, leader spirituale del popolo tibetano. E'
stato riconosciuto, all’età di due anni, reincarnazione di
Avalokiteshvara, il Bodhisattva della Compassione- .

Un semplice monaco buddista.

Lui dice spesso di sé: - Sono un semplice monaco buddista, niente di
più e niente di meno- .

Conduce la stessa vita dei monaci buddisti. Vive in una piccola casa a
Dharamsala in India, si alza alle 4 del mattino per meditare; prosegue
con un programma di incontri amministrativi; udienze private;
insegnamenti religiosi; cerimonie.

Prima di ritirarsi, conclude la sua giornata con altre preghiere.

Ha un hobby: colleziona e ripara orologi. E ama la fotografia. Sa
sviluppare, da sé, le sue pellicole. Quando vuol spiegare quali sono
le sue più importanti fonti di ispirazione, spesso cita i suoi versi
preferiti, tratti da Shantideva, grande filosofo buddista di
milletrecento anni fa:

Finché esisterà lo spazio
e finché vi saranno esseri viventi,
fino ad allora io possa rimanere
per scacciare la sofferenza dal mondo.

I riconoscimenti.

- Il Congresso Americano gli ha conferito nel 1987 il premio Raoul
Wallemberg per i Diritti Umani. Il deputato statunitense Tom Lantos
proclama “La sua coraggiosa lotta fa di lui un sostenitore di primo
piano dei diritti umani e della pace nel mondo. I suoi continui sforzi
per porre fine alle sofferenze del popolo Tibetano attraverso
negoziati pacifici e la riconciliazione richiedono enorme coraggio,
enorme sacrificio.”

A ottobre di quest’anno gli è stata assegnata la Gold Medal. E’ la più
alta onorificenza del Congresso di Washington.

- Il Nobel per la Pace, conferitogli il 10 dicembre 1989 con la
motivazione “nell’interesse degli oppressi, in ogni parte del mondo, e
di tutti coloro che lottano per la libertà e lavorano per la pace nel
mondo e il popolo tibetano”. Lui accetta. E a Stoccolma dice “Questo
premio riafferma la nostra convinzione che con la verità, il coraggio
e la determinazione come armi, il Tibet sarà liberato”.

- Nel novembre 2006 la Commissione per l'Ambiente del governo
britannico stila un’originale classifica. Scienziati, scrittori,
economisti e altre personalità di tutti i tempi, ecco i 100 ecologisti
“più verdi” della storia: dopo Rachel Carson (Primavera silenziosa),
il tedesco E.F. Schumacher, il pioniere dei documentari Sir David
Attenborough e James Lovelock, tra nomi quali Wangari Maathai e Al
Gore è incluso anche lui, il Dalai Lama. Uno dei “top 100 eco-eroi”.

- E che c’entra col marketing? C’entra. Nell’ultima indagine mondiale
'Good Purpose' Edelman sull’impegno sociale delle aziende, ecco cos’è
venuto fuori. Che è lui il personaggio più influente al mondo, per
l'etica.

“Un semplice monaco buddista”?

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore