Buon giorno! oggi è Lunedì 29 Novembre 2021 ore 3 : 25 - Visite 1010000 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «01932»

CLASSIFICAZIONE: 3
TIPOLOGIA: YOGA
AUTORE: DI OSHO
TITOLO: SCHIAVI DI UN TELEFONINO
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

(tratto da Asian Osho Times) Sembra che ci stiamo ipnotizzando a vicenda: se non hai un telefonino non sei nessuno! Dobbiamo averlo, dobbiamo tenerlo sempre acceso e dobbiamo rispondere immediatamente a qualsiasi chiamata... anche se non si chiama più cellulare come una volta, sta diventando una prigione che ci portiamo appresso. I telefonini hanno raggiunto una tale diffusione che chi non ne possiede uno viene guardato un po’ come un troglodita. I telefonini, ora più che mai, sono un simbolo di benessere, con un tocco di snobismo. Qui a Pune persino qualche guidatore di risciò – che magari vive in una baracca – si fa vedere in giro con il suo bel telefonino in mano! I ristoranti sono pieni di persone che, sedute allo stesso tavolo, sono impegnate in accese discussioni telefoniche... con altre persone chissà dove. Osservare questo comportamento tra due sconosciuti non mi dà fastidio, ma l’altro giorno è successo a casa mia. Due cari amici, che finalmente erano riusciti a rincontrarsi dopo tanto tempo, se ne stavano seduti sul divano del mio salotto e invece di raccontarsi tutto quello che era loro accaduto in questi anni, non facevano altro che fare o ricevere telefonate. La situazione era quasi surreale! Ne ho dedotto che questa forma di dipendenza (dal telefonino) comporta un altro rischio: non essere mai dove si è, non essere mai con la persona che ti è vicina, e perdere l’attimo presente, il qui e ora. Di fronte a questa scena mi sono resa conto di quanto stiamo tutti diventando schiavi delle nostre comodità. La tecnologia moderna ci inonda di innocenti distrazioni, ma a meno che non impariamo a usarle, invece di farci usare da loro, potremmo perdere il più importante dei contatti: quello con il nostro essere! Televisione via cavo, navigazioni in rete, accessori high-tech, computer e così via, ci tengono impegnati, occupati e distratti al limite del comatoso. I loro vantaggi sono indubbi, ma il contatto che avviene quando guardiamo negli occhi il nostro amore, un amico, o un membro della famiglia – oppure quando chiudiamo gli occhi e guardiamo dentro di noi – deve avere la sua parte nella nostra vita, altrimenti, prima o poi, perderemo la capacità di avere contatti reali. Un telefono che squilla ti obbliga irresistibilmente a rispondere il prima possibile. Quante volte mi sono irritata perché aspettavo una telefonata importante e nessuno rispondeva con la prontezza necessaria; quando invece non ho voglia di parlare con nessuno mi ritrovo a maledire il telefono che squilla. Una volta, quando ho alzato la cornetta senza aver voglia di farlo, l’amico dall’altra parte del filo mi ha chiesto cosa c’era che non andava. Ho ammesso di non sentirmi molto espansiva, di aver voglia di stare da sola. La risposta del mio amico mi ha tolto un gran peso dal cuore: 'Il fatto che il telefono squilli non implica che tu debba rispondere per forza!' Ho scoperto che dedicare un momento fisso della giornata alla meditazione è un bene, e ve lo consiglio. Durante quel periodo staccate il telefono, per un’ora diventate inaccessibili. Regalatevi questa libertà, fuggite dal cellulare! Ai seminari antistress più moderni, i partecipanti sono pregati di lasciare a casa il telefonino. All’inizio la richiesta ha incontrato resistenze, ma dopo essere stati irraggiungibili per un intero weekend, i partecipanti hanno dato risposte incredibilmente positive. In questo modo, invece di diventare schiavi della tecnologia – una delle tante forme di dipendenza – apriamo la porta alla libertà. E con questa nuova libertà possiamo avere tanto tempo in più… per dipingere, cantare, leggere, meditare, ballare e celebrare il dono della vita. Yoga Prem . Fine.

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore