Buona sera! oggi è Mercoledì 22 Maggio 2019 ore 21 : 55 - Visite 521315 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataEsoterismo-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « DIZIONARIO ESOTERICO »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

DIZIONARIO ESOTERICO SCHEDA N. «01108»

TERMINE: KRAUSISMO
DEFINIZIONE:

Dottrina filosofica e sociale elaborata dal filosofo e massone tedesco Karl Christian Friedrich Krause (1781-1832), nel clima del kantismo e del contemporaneo idealismo di Fichte e di Schelling. Attraverso tale dottrina egli tentava una difficile riconciliazione tra il teismo ed il panteismo. Il suo pensiero, espresso nelle Vorlesungen ber das System der Philosophie (Lezioni sui sistemi di filosofia, 1828), conobbe una grande notorietà al di fuori della Germania, dapprima in Belgio grazie all’opera di diffusione svolta da H. Ahrens, ma soprattutto in Spagna. Qui il K. annovera tra gli studiosi più attivi Sanz del Rio, Salmeron y Alonso, Federico e Fernando de Castro, Francisco Giner de Los Rios ed altri; attraverso la loro opera molte delle risonanze di questa dottrina concorsero a vivificare le opere di vari scrittori e poeti spagnoli, come Clarin (Leopoldo Alas), Miguel de Unamuno, nella cui concezione dell’Uomo concreto, ovvero dell’uomo in carne ed ossa, è evidente la matrice krausiana, ed infine Antonio Machado, la cui poesia crea un clima di autentica comunanza, richiamando alla mente l’Alleanza Universale vagheggiata da Krause. Enrique Menendez Urena, attualmente docente presso l’Università "Comillas" di Madrid, scrive tra l’altro: "Il K., movimento di pensiero filosofico chiaramente massonico, è l’unico caso importante di una filosofia avente un’influenza pratica i vari paesi, soprattutto latini, una filosofia che è inconsciamente massonica. Tale filosofia si impernia su una concezione armonica dell’Universo e della società umana; attraverso un attento studio dei documenti, Krause tenta di dimostrare come la Fratellanza massonica sia da considerare l’unica istituzione storica che si sia occupata in modo consistente di quanto interessi l’essere umano come uomo, e di quanto rende l’uomo profondamente umano. La sua concezione filosofica sfocia nell’Alleanza dell’Umanità, la quale non è altro che la terza tappa della Fratellanza massonica. Infatti come la Massoneria è passata dalla fase operativa a quella speculativa, ora dovrà compiere un ulteriore passo avanti, superando la fase speculativa per passare a quella dell’Alleanza dell’Umanità. Proprio in quest’ultima fase si dovrà attuare una profonda trasformazione della Società. Tutte le istituzioni che operano nella società rappresentano solo un suo aspetto: lo Stato rappresenta il Diritto; la Chiesa la Religione; La Scuola l’Educazione; la Scienza il Progresso, e così via. Alla Massoneria è affidato il compito di vegliare affinché nessuna di tali istituzioni invada il campo dell’altra. Perché ciò avvenga, è necessario che la stessa Massoneria non si comporti essa stessa come un’istituzione dispotica, come d’altra parte è avvenuto nel decorso della storia, prima da parte della Chiesa, con la Teocrazia, ed in seguito da parte dello Stato, con l’Assolutismo. Fulcro di tale organismo, definito appunto Alleanza dell’Umanità, dovrebbe essere costituito da una Costituzione Comunitaria, basata sul principio del rispetto più assoluto dell’uomo verso il fratello uomo, principio che svela l’alta e profonda connotazione etico-sociale che caratterizza ed irrobustisce il pensiero K.". Analogo tema venne trattato parallelamente al K. attraverso un complesso filtro teologico, sfociato poi nel Panenteismo (v.).

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore