Buon giorno! oggi è Domenica 5 Dicembre 2021 ore 5 : 58 - Visite 1014830 -

BENVENUTI SUL SITO WWW.ECROS.IT
Logo di Ecros.it con scritta a fuoco
divisore giallo animato
TestataYoga-510x151.jpg
MENU NAVIGAZIONE
SPAZIATORE bianco
Lineablu

SEZIONE: « ARCHIVIO ARTICOLI »

Lineablu
SPAZIATORE bianco

SCHEDA ARTICOLO N. «00323»

CLASSIFICAZIONE: 3
TIPOLOGIA: YOGA
AUTORE: SAI BABA
TITOLO: PAROLE DI SAI BABA
SPAZIATORE bianco

TESTO ARTICOLO

PAROLE DI SAI BABA

Prasanthi Nilayam

05.10.2000

E' puro egoismo da parte dell'uomo

cercare la propria liberazione.

E' giusto che egli aspiri

Alla propria redenzione?

E' un vero essere umano chi si precipita

ad alleviare le sofferenze degli altri

-

Incarnazioni di Amore!

La Verità è il supremo obiettivo dell'uomo. Indipendentemente dal paese e
dal momento in cui un uomo nasce, da quel momento diventa suo primario
dovere ricercare questa Verità. Nella nostra cultura Indiana si dice che
padre e madre sono Dio. Ma questi due principi, pilastri della nostra
cultura, oggi non vengono messi in pratica.

La beatitudine conferita dalla pratica degli insegnamenti Vedici non può
essere sperimentata nelle attività materiali. Per questo alcune persone che
hanno l'abitudine di cantare e pregare i Veda, contemporaneamente vivono
immersi nel mondo materiale. Nei sacri Veda, la Divinità è costantemente
presente. La pace e la sicurezza sono essenziali nella nostra vita
quotidiana. Queste virtù nascono dal cuore dell'uomo. Nessuno può definire
esattamente cosa sia la pace e cosa sia la sicurezza. I Veda abbondano di
tali sacri segreti.

Si dice che l'Atma è più piccola del microcosmo e più grande del macrocosmo.
In questo modo i Veda chiariscono all'uomo comune il principio dell'Atma.
Non c'è domanda alla quale non trovi una risposta adeguata nei Veda. Per
esempio allo stesso modo nel quale cercate la data riferita all'almanacco
preparato dagli astrologi, cosi cercando nei Veda potrete comprendere il
principio Divino, cosa significa e cosa sono Jiva, Prakrithi, Paramatma,
Jivatma.

L'Atma è più piccola di un atomo e più vasta del cosmo. Essendo
onnipervasiva e eterno testimone, questa Atma è Brahma e Brahma è l'Atma.
Questo è il vero significato della frase - Anoraneeyan Mahatomaheeyan - Come
si può descrivere un principio tanto sottile? Come si può limitare ad un
posto qualunque un tale principio che tutto pervade? Solo approfondendo al
massimo l'insegnamento dei Veda si può comprendere un Verità cosi profonda.

Nonostante il sole rifulgente, se un uomo è cieco non potrà vedere nulla.
Allo stesso modo un ateo rifiuta di accettare questa grande Verità che
invece è tanto manifesta in tutto il mondo. Nei Veda si dice :" Tutto
avviene conformemente ai sentimenti " e poi " Tutto ciò che vedete, è
destinato a perire ". Basandosi su questa dichiarazione si può tentare di
comprendere la natura dell'Amore. Il vero Amore non è una illusione della
mente. E' un principio puro e incontaminato. E' un sentimento naturale e non
artificiale. Come un fiume scorre verso il mare in modo del tutto naturale,
come una pianta rampicante si avvolge all'albero che la sostiene, come le
stelle brillano nel firmamento, cosi é del tutto naturale che l'Amore
dell'uomo fluisca verso Dio. L'Amore non ha bisogno di particolari ragioni e
non è legato ad alcuna regola, o vincolo.

L'Amore altruistico, che non si aspetta alcuna ricompensa, raggiunge
direttamente Dio. L'Amore materiale non scaturisce spontaneamente dal cuore,
ma viene fuori forzatamente.

Il Vero Amore dovrebbe fluire direttamente dal cuore.

L'Amore che provate a coltivare attraverso le pratiche spirituali non è vero
Amore.

L'Amore dovrebbe essere spontaneo.

Di questo genere fu l'Amore manifestato da Dharmaja. Anche quando sua moglie
fu umiliata di fronte a tutta l'assemblea, egli mantenne la propria mente
fissa su Krishna. Anche quando Ashwathama derise l'innocente Upapandavas,
questi continuò a pensare a Dio con mente ferma, pura e non agitata. Bhima
fu legato mani e piedi e gettato in un fiume pieno di velenosi serpenti. In
una situazione simile anche Dharmaja mantenne il suo equilibrio. Questo
avvenne perché egli fu capace di andare al di la sia della gioia che del
dolore e raggiungere il principio non duale della Divinità. Quindi è solo
con la percezione della fondamentale Verità che si può riuscire ad avere una
mente stabile.

L'intelletto va al di la della mente e la sua purezza si riflette nella
mente stessa. Non è sufficiente dedicarsi totalmente alla meditazione e ai
canti sacri nel nome della Sadhana (cammino spirituale). La purezza del
cuore è la vera Sadhana da ricercare. Di fatto la purezza del cuore è di per
se stessa già saggezza ed è in questo stato di saggezza che la mente rimane
stabile. Dharmaja aveva raggiunto questo stato.

In questo mondo ci sono tanti devoti di questo tipo. Ma ce ne sono pure
tanti altri il cui equilibrio è costantemente turbato dalle gioie e dai
dolori del mondo. Per vincere la capricciosa natura della mente, si deve
arrivare a comprendere la propria natura divina ed essere equanimi. Si deve
capire che qualunque cosa si fa o si sperimenti in questo mondo dovrebbe
essere 'inzuppato' dal sentimento dell'Atma. Occorre quindi sviluppare
l'auto conoscenza, e solo così si può sperare di comprendere l'Atma. Il
principio Atmico è la vera energia della coscienza. Cosa si intende per
consapevolezza? Non significa solo conoscenza di una cosa, ma totale
comprensione della stessa. Se vi mostro questo fazzoletto piegato, voi mi
dite che è solo un pezzo di stoffa. Ma se lo apro e ve lo mostro di nuovo,
allora riconoscete che è un fazzoletto. Quindi potrete dire che è un
fazzoletto solo dopo averlo visto in modo completo. Ma l'uomo moderno non
cerca una conoscenza così completa. La saggezza completa non può
manifestarsi in lui per la mancanza totale di fede. Un devoto non dovrebbe
mai dubitare della sua fede. Se lo fa, come può chiedere la liberazione?

In questa creazione ogni essere è un riflesso della Divinità. Con questo ben
in mente fu coniata la frase "reazione e risonanza" . Occorre si possa
vedere l'unità di tutti gli esseri viventi. E' a causa della mente
instabile che l'uomo moderno tende ad essere egoista. È nostro dovere
insegnargli l'equanimità.

L'uomo dovrebbe coltivare l'equanimità della propria mente.. Ma oggi egli ha
riempito la sua mente di troppi desideri per colpa dei quali sta soffrendo.
Il colore naturale di questo fazzoletto è il bianco. Dopo averlo usato
diviene sporco e macchiato. A causa dello sporco accumulato anche il colore
è cambiato. Allo stesso modo quando nasce un bambino, il suo cuore è puro,
incontaminato, limpido come il cristallo e rilucente come l'oro. Ma quando
metalli come l'argento, il rame o l'ottone vengono aggiunti all'oro puro,
questo perde la sua lucentezza e il suo valore, perché diventa impuro. La
vera natura dell'uomo è l'immortalità, l'eternità, la pace e la beatitudine.
Questa natura si inquina a causa dei desideri materiali, delle attività e di
ogni tipo di attaccamento. Egli stesso è responsabile della erosione dei
valori nella sua vita. Oggi non troviamo più alcuna traccia di valori negli
esseri umani. I valori umani non si trovano al di fuori, non possono essere
comprati, essi sono già in ogni persona. L'uomo è incapace di riconoscerli.

Egli non dice più la Verità, intraprende attività sbagliate, cerca le cose
vietate, e coltiva pensieri cattivi. In altre parole ha perso ogni purezza.
Come può chiamarsi 'essere umano' chi ha perso ogni valore di umanità?

Oggi l'unità di pensiero, parole e azioni è totalmente sconosciuta alla gran
parte degli uomini. Nessuno è capace di realizzare praticamente ciò che ha
pensato, o detto.

L'unicità di pensiero, parole e azioni fa diventare un uomo un Mahatma
(Grande Anima). Se non c'è unicità tra i suoi pensieri, parole e azioni
allora diventa un Duratma ( Persona malvagia). A causa del suo cattivo
comportamento e della sua cattiva condotta, l'uomo moderno sta rapidamente
diventando un Duratma. Egli ha perso tutta la sua purezza pur sostenendo che
è il mondo a essere impuro. Molta gente si confida con Me :

"Swami, il mondo sta cambiando ogni giorno e la gente diventa sempre più
malvagia. Non esiste qualche rimedio per questi problemi? " Non c'è
malvagità in questo mondo. E' sciocca presunzione biasimare il mondo perché
la malvagità è nell'uomo stesso.

In questo mondo il male segue sempre il bene, come fosse la sua ombra. La
bontà non può essere riconosciuta nella assenza di male.

SPAZIATORE bianco

Manina indica Giù Spaziatore Manina indica Giù
Spaziatore